Ripensare la docenza universitaria: nota dell’ADI

by / Commenti disabilitati su Ripensare la docenza universitaria: nota dell’ADI / 47 View / 16 giugno 2014

Share

Riportiamo la nota dell’ADI sull’accesso al ruolo in seguito alla proposta fatta dal Consiglio Universitario Nazionale sul tema.

Come ADI abbiamo sostenuto e votato questa importante proposta del Consiglio Universitario Nazionale, prima parte di un progetto di riforma complessiva dell’accesso al ruolo che toccherà anche gli assegnisti e i dottorandi. Il CUN denuncia il fallimento della riforma Gelmini, i cui effetti hanno prodotto più precarietà e meno prospettive di lavoro, con la moltiplicazione dei contratti a tempo determinato e un blocco del reclutamento che sta già provocando un’espulsione di massa dei giovani ricercatori universitari. Con questo documento si propone di eliminare i contratti da ricercatore a tempo determinato e sostituirli con un unico contratto di Professore Iuniorcon le stesse tutele e prerogative di un professore associato, che permetta entro 5 anni l’accesso al ruolo dentro l’università. Si tratta di un primo passo importante che non esaurisce le nostre battaglie per i diritti di tutti i ricercatori universitari. Adesso lavoreremo, dentro e fuori il CUN, per assicurare migliori condizioni di lavoro e di vita per tutti gli assegnisti, borsisti e dottorandi

Pubblichiamo il documento approvato dal Consiglio Universitario Nazionale (CUN) Ripensare l’assetto della docenza universitaria. 1. L’accesso al ruolo approvato nell’adunanza del 10 giugno.