RAPPORTO CONDIZIONE STUDENTESCA 2018. NECESSARI MAGGIORI INVESTIMENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO

by / Commenti disabilitati su RAPPORTO CONDIZIONE STUDENTESCA 2018. NECESSARI MAGGIORI INVESTIMENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO / 50 View / 1 luglio 2018

Share

Si è conclusa martedì 26 giugno la scrittura del Rapporto sulla Condizione Studentesca, documento che viene redatto ogni tre anni dal CNSU, con il compito di riportare i dati e le analisi riguardanti la condizione studentesca in tutti i suoi aspetti.

Questo rapporto evidenzia come dagli ultimi dati a disposizione (a.a. 2016-2017), i fondi stanziati risultino non essere bastevoli per coprire la totalità degli idonei: circa 7490 studenti italiani, pur rientrando nei criteri di reddito non possono usufrire della borsa di studio. A questi si aggiungono gli studenti che sarebbero idonei ma che non fanno domanda di borsa per via della complessità dei bandi regionali , infatti in Italia solo il 10,9% degli iscritti, fa domanda di borsa, dato non realmente rappresentativo della reale necessità.
Il Coordinatore di Link coordinamento universitario Andrea Torti, commenta così i dati elaborati nel rapporto “ Nonostante i considerevoli miglioramenti degli ultimi anni, tutt’ora l’Italia risulta essere l’unico paese dell’area OCSE con la figura degli studenti idonei ma non beneficiari, è necessario un maggior investimento da parte dello stato per arrivare a coprire le borse tutt’ora mancanti e per sviluppare un sistema di diritto allo studio che sia realmente includente”.

“Il rapporto sulla condizione studentesca, redatto ogni tre anni dal CNSU analizza tutte le mancanze del welfare studentesco nel nostro Paese e può essere la bussola per l’attività del nuovo Ministro Bussetti.”dichiara Andrea Torti, Coordinatore Nazionale di Link – Coordinamento Universitario, che continua: “il Rapporto descrive una situazione di forte difficoltà nell’accesso agli studi, specie se confrontiamo i nostri dati con il resto d’Europa, solo il 10,9% degli studenti è idoneo di una borsa di studio e tra questi 7490 non ottengono la borsa per mancanza di finanziamenti. Il NeoMinistro prenda atto di questa situazione e intervenga con misure strutturali, rendendo l’Università accessibile a tutti e tutte.”

CONSULTA QUI IL RAPPORTO PUBBLICATO DAL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI