Pisa: Rispettare il referendum, manifestare per i beni comuni

by / Commenti disabilitati su Pisa: Rispettare il referendum, manifestare per i beni comuni / 12 View / 24 novembre 2011

Share

Sinistra Per… da un anno ha scelto la parte dalla quale schierarsi. Parlando di conoscenza come bene comune abbiamo voluto dire a tutti gli studenti ed alla cittadinanza che esistono dei beni talmente essenziali da non essere suscettibili di alcuna trattativa. Parlando di diritto allo studio abbiamo rigettato radicalmente la logica del prestito d’onore, una forma di indebitamento per studiare che costituisce un’inaccettabile ipoteca sulle vite di noi studenti.
Queste scelte ci hanno portato in modo del tutto naturale a sostenere i referendum contro la privatizzazione delle forme di gestione dei servizi pubblici locali e a promuovere a Pisa il voto di tanti studenti fuori sede a difesa dell’acqua bene comune.

Oggi, dopo il pronunciamento di ventisette milioni di italiani, ci indigniamo dinanzi ai provvedimenti palesemente incostituzionali, varati con l’articolo 4 della manovra di ferragosto e nel maxiemendamento alla legge di stabilità. La volontà del popolo sovrano, direttamente espressa con la consultazione di giugno, viene semplicemente cancellata: con la “manovra/bis” si ha la sostanziale riproposizione dell’abrogato “decreto ronchi”, che imponeva le privatizzazioni; nel maxiemendamento si prevede addirittura il potere sostitutivo del governo nei confronti degli enti locali che tardino a privatizzare.
Il tutto, con una lettera della BCE che pende sulle nostre teste come una spada di Damocle e che, tra le altre cose, “impone” al nostro Paese proprio la privatizzazione e liberalizzazione dei servizi pubblici locali: l’espropriazione di sovranità ai danni di tutti noi è di fatto giustificata in nome dell’emergenza (che pure esiste) e della mistificazione per cui una soltanto sia la ricetta per uscire dalla crisi.

Come cittadini e come universitari, vogliamo dire chiaramente che non cadiamo in questi tranelli e che vogliamo reagire alla macelleria sociale che ci viene prospettata.
Il neoliberismo ha fallito, e a questa visione noi vogliamo contrapporre un’alternativa che passa dai beni comuni, una categoria per noi in grado di aggregare tutte le esperienze di alternativa reale e di opposizione sociale italiane.

Per questi motivi Sinistra Per… aderisce con convinzione alla manifestazione nazionale di sabato 26 novembre, lanciata dal Forum italiano dei movimenti per l’acqua per il rispetto del risultato referendario e per la costruzione di nuove forme di gestione ed accesso all’acqua.
Invitiamo tutti coloro che credono nella necessità di un altro modello di sociale ad aderire consapevolmente a questa giornata di mobilitazione venendo a Roma.

Sinistra Per…

PER PRENOTAZIONI PULLMAN PER ROMA:
partenze: Pisa ore 07:00 parcheggio Esselunga (ex Standa) cell: 3486051379
Pontedera ore 06:30 parcheggio Cineplex (ex Panorama) tel: 057-299505
COMITATO ACQUA BENE COMUNE PISA
acquabenecomunepisa@gmail.com