Mobilitazione a Salerno

Mobilitazione a Salerno

by / Commenti disabilitati su Mobilitazione a Salerno / 8 View / 24 novembre 2010

Share

Oggi 23-11-2010 è iniziata la discussione alla Camera del DDL 1905 (Riforma Gelmini).
Incuranti della situazione politica attuale, di una crisi di Governo che probabilmente ne causerà la caduta, si approverà una legge che distrugge definitivamente l’università pubblica.
La scelta di non apettare il voto di fiducia del 14 dicembre rappresenta l’inesistente interesse sia della maggioranza sia dell’opposizione sul futuro di studenti, ricercatori, professori, precari, e della Cultura tutta.
LINK Fisciano, associazione studentesca dell’Università degli studi di Salerno, insieme ai Ricercatori della Rete 29 Aprile ha iniziato proprio oggi l’occupazione del tetto del Rettorato dell’Ateneo per manifestare il rifiuto totale del DDL e dei tagli che da anni si sono abbattuti sull’Università pubblica svuotandola del suo valore, delle sue funzioni e del suo futuro.
Vogliamo una riforma condivisa da tutte le parti sociali, che parta dal basso, che punti sul Diritto allo Studio, su una Ricerca libera dalle logiche del mercato, capace di creare realmente sviluppo per il nostro paese.
Inizia oggi una settimana di mobilitazione dell’Ateneo che vedrà iniziative di sensibilizzazione, assemblee e cortei in cui cercheremo di smuovere le coscienze su questo problema invisibile agli occhi dei media.
Speriamo che dai palazzi del potere in cui parlano del nostro futuro si accorgano che in tutta italia i tetti sono occupati, le università in rivolta, a riprova che l’affermazione della Gelmini che dice di essere appoggiata dagli studenti è una completa falsità.

Per la settimana sono previste le seguenti attività:
Mercoledì 24:
Corteo da p.zza del Rettorato ore 12.30

Giovedì 25:

Dibattito pubblico ore 10.00 Aula 6/7 Lettere e Filosofia;
“Racconta ciò che nn va”ore 12.30 Mensa (lamentele degli studenti urlate al megafono)
Venerdì 26:
FlashMob ore 12.30 Stazione di Salerno(porta valigia o trolley)
Tutti i giorni continua l occupazione del Tetto del Rettorato.