[L’AQUILA] Pubblicati i risultati delle elezioni dei CAD

by / Commenti disabilitati su [L’AQUILA] Pubblicati i risultati delle elezioni dei CAD / 137 View / 14 maggio 2015

Share

Sono stati pubblicati i risultati delle elezioni dei Consigli di Area Didattica dell’ateneo aquilano, gli eletti in tutti i dipartimenti svolgeranno un mandato biennale che scadrà nel 2016.
Siamo molto soddisfatti del risultato elettorale, abbiamo ottenuto un bel risultato a Psicologia con 61 voti su 206 totali eleggendo così due rappresentanti e una vittoria a Scienze Umane conquistando 20 voti su 32 totali al CAD di Filosofia e 21 voti su 39 totali al CAD di Lingue.
Siamo contenti di questo dato elettorale perché abbiamo contribuito ad aumentare l’affluenza alle urne attraverso la proposta di un’alternativa seria e partecipata e perché adesso abbiamo l’opportunità di strutturare un lavoro che coinvolga in prima persona lo studente.


Vogliamo dimostrare che la rappresentanza non è un servizio assistenziale ma un mezzo per affermare un nuovo protagonismo reale che negli ultimi anni non si è visto.
Paga la continuità del lavoro e la serietà con cui viene svolto, abbiamo costruito una nuova esperienza unendo trasversalmente diversi soggetti in un clima di serena collaborazione tra differenti storie personali e associative che si riconoscono nel valore dell’Indipendenza.


La nostra vittoria è dovuta ad un metodo trasparente ed inclusivo, abbiamo dato centralità massima ad un programma volto ad incrementare l’incisività degli studenti nei luoghi di studio e formazione. Vogliamo cogliere l’opportunità di orientare la didattica secondo i nostri bisogni e le nostre idee. Purtroppo il dato dell’affluenza alle urne penalizza molto la legittimità della rappresentanza universitaria e questo è un elemento che va assunto trasversalmente.


Dobbiamo riuscire a ristrutturare un processo di partecipazione reale che passi anche attraverso la costruzione di una mobilitazione di carattere generale, è per questo che affiancheremo al lavoro dei due collettivi di dipartimento che stiamo radicando a Psicologia e a Scienze Umane un lavoro che rilanci sull’opposizione alla Buona Università e sul Diritto allo Studio.