Io sono ANVUR, figlio di MIUR

by / Commenti disabilitati su Io sono ANVUR, figlio di MIUR / 468 View / 2 gennaio 2016

Share

Tratto da Roars

[boato, escono fumi dal vulcano, si ode una voce stentorea] «Io sono ANVUR, figlio di MIUR! Colui che non era, ma adesso è … e purtroppo sarà. Padre dei mille moduli imperscrutabili, PRIN, Horizon, FIRB, CEPR, CIVR, AVA … e SUÁRD [pronunciato tutto attaccato, con accento sulla “a”]. Colui che non teme di preferire due sciocchezze a una cosa seria. E una in inglese a due in italiano. Eeeh, grazie a me l’universitaaaa [suono prolungato] è tutto ciò che vi impedisce di lavorare. VALUTAZIONEEE! E ora tu, mio eletto, ti guadagnerai il pane col fund-raising!» «No! [piagnucoloso], col fund-raising, noo!» «Sìì! E farai la fuga del cervello. E romperai le balle ai popoli del nord!» «No, [piagnucoloso] i popoli del nord, no!» «Sì. E tu pubblicherai con dolore!» [intanto, l’ascoltatore si percuote gli zebedei con martello e scalpello ].

Come iniziare meglio l’anno se non con Aldo, Giovanni e Giacomo che dedicano uno sketch all’epopea di ANVUR? A dire il vero, l’audio non è originale, ma, come spiegato nel commento del video, è un’elaborazione di Edoardo Lombardi Vallauri e Stefano Lombardi Vallauri. Tratto da “Tel chi el telùn” di Aldo Giovanni e Giacomo (Pdor figlio di Kmer)

Buona visione.