Nuovo Isee: dal MIUR arrivano le prime rassicurazioni. LINK: la mobilitazione continua

by / Commenti disabilitati su Nuovo Isee: dal MIUR arrivano le prime rassicurazioni. LINK: la mobilitazione continua / 3174 View / 18 settembre 2015

Share

Dopo le insistenti segnalazioni rispetto agli effetti drammatici che il nuovo modello di calcolo Isee ha sulla platea degli idonei di borsa di studio il MIUR sembra essersi accorto del problema ed essere intenzionato a trovare una soluzione.

Ci siamo confrontati sul tema con diversi parlamentari i quali sono a conoscenza del problema e hanno assicurato che si stanno attivando, anche tramite interrogazioni parlamentari, per esercitare pressione sul governo affinchè si trovi una soluzione che preveda anche un sistema di contenimento del danno a partire da questo anno accademico.

Nella giornata di ieri abbiamo incontrato alcuni rappresentanti del Miur portando loro le nostre proposte che prevedono l’ abolizione del parametro Ispe scisso dall’ Isee, un innalzamento della soglia massima isee prevista a livello ministeriale e misure di tutela per coloro che quest’ anno sono colpiti dagli effetti del nuovo indicatore. I referenti del Miur che abbiamo incontrato ci hanno assicurato che il ministero provvederà ad una soluzione, probabilmente una moratoria, in tempi brevissimi.

Sebbene non possa che lasciarci soddisfatti la prospettiva che governo e ministero stiano provando a mettere in campo delle soluzioni constatiamo che queste sono l’ ennesima pezza posta per riparare ad un danno fatto al già malconcio sistema del diritto alla studio. Questa situazione è dovuta all’ incuria del governo che ha introdotto il nuovo indicatore senza la dovuta fase di sperimentazione e alle mancanze dell MIUR che non si è minimamente premurato, nonostante i ripetuti allarmi, di intervenire sulle soglie di accesso alle borse.

Il problema è molto più ampio rispetto alla platea dei borsisti e riguarda anche tutti gli studenti che si vedranno alzate le tasse. Di fronte a questo nuovo attacco al diritto allo studio continuiamo a mobilitarci. Stiamo programmando assemblee in tutte le città e proponiamo di lanciare un nuovo tweetmob diretto a governo e MIUR per martedì 22 ore 19 per fare sentire la nostra voce e riappropriarci dei nostri diritti.