Ricerca del lavoro: dal curriculum al colloquio, tutti i trucchi per farsi assumere al primo colpo

Mettersi alla ricerca di un lavoro può essere davvero estenuante. Ecco le strategie da mettere in atto se si vuole raggiungere l’obiettivo.

Trovarsi all’improvviso senza un impiego, soprattutto in un periodo come questo, in cui il costo della vita è diventato sempre più alto, può essere un problema non da poco. La preoccupazione può essere tanta se si hanno spese fisse da sostenere come affitto o mutuo o una famiglia da mantenere.

come trovare più facilmente lavoro
Avere un buon curriculum vitae aumenta la possibilità di farsi assumere – Linkcoordinamentouniversitario.it

Se questo dovesse capitare, non si possono avere garanzie sul tempo necessario nel ricevere una nuova proposta da quando ci si mette alla ricerca di un lavoro, situazione che non può che comportare stress, tensioni e notti insonni.

Non ci si può quindi che augurare che il problema possa durare poco, nonostante in alcuni casi sia necessario accontentarsi, sia per quanto riguarda la retribuzione sia per la durata del contratto. Ci sono però delle accortezze che si dovrebbe mettere in atto se si vogliono aumentare le possibilità di farcela.

Ricerca lavoro: la candidatura è fondamentale

Quando ci si mette alla ricerca di un lavoro si desidera ovviamente che tutto vada nel migliore dei modi e che si riducano i tempi di attesa. Un ruolo fondamentale non può che essere svolto dal curriculum, che deve essere preparato con attenzione, visto che si tratta del primo strumento utilizzato dall’azienda per sapere qualcosa del candidato.

come trovare più facilmente lavoro
Il momento del colloquio è fondamentale quando si cerca lavoro – Foto Linkcoordinamentouniversitario.it

Se possibile, sarebbe bene allegare a questo un portofolio con i lavori più importanti che sono stati realizzati, in modo tale da avere qualcosa che certifica le proprie capacità. Altrettanto utile potrebbe essere poi ottenere qualche referenza da parte delle aziende con cui si è lavorato in passato. Spesso, infatti, varie società finiscono per comunicare e cercare di recepire qualche informazione in più sui dipendenti.

Se ci si è lasciati in cattivi rapporti, questo potrebbe non essere un biglietto da visita così eccezionale, ma è ovviamente sbagliato mentire sul proprio profilo. Qui non dovrebbero essere indicate solo le realtà in cui si è prestato servizio, ma anche eventuali rosultati raggiunti e i propri punti di forza, che possono essere considerati in positivo quando si sta valutando chi assumere.

Il colloquio è una fase cruciale

Un’altra fase cruciale quando si è alla ricerca di un lavoro non può che essere il colloquio, il primo momento in cui si può vedere da vicino e di persona l’azienda in cui si potrebbe andare a prestare servizio. Non è detto ovviamente che la persona che se ne occuperà possa essere un responsabile, a volte è semplicemente un addetto alle risorse umane, ma se si riesce a fare una buona impressione si potrebbe arrivare alla fase successiva.

Cosa fare per trovare subito lavoro
Cosa fare per trovare subito lavoro – linkcoordinamentouniversitario.it

In molti casi potrebbe essere richiesta al candidato una presentazione a ruota libera di se stesso, in modo tale da illustrare pregi e difetti. Essere emozionati può essere normale, chi abbiamo di fronte può immaginarlo, ma se si vuole ridurre l’agitazione può essere utile provare a studiare quello che si vuole dire con qualche giorno di anticipo.

Non è detto che parlare dei propri lati negativi sia giudicato male. A volte, infatti, potrebbe essere stato ritenuto non così positivo essere troppo meticolosi, ma in alcune realtà può essere invece considerato un punto di forza, quindi è bene parlarne. Sincerità e coerenza non possono che essere cruciali, essere poco trasparenti solo per essere assunti può risultare controproducente successivamente.

È inoltre spesso considerato in modo positivo fare a propria volta delle domande all’esaminatore, questo è considerato un segno di interesse nei confronti della posizione vacante. In tanti prendono informazioni sulla società stessa, magari attraverso i social, dimostrare di averlo fatto è nella maggior parte dei casi considerato un plus.

Impostazioni privacy