Paola Cortellesi, il dramma vissuto da bambina: ancora oggi i segni sul suo corpo

Paola Cortellesi ha fatto ridere milioni di italiani, ma ha dovuto combattere con un problema fin da piccola: ecco come sta oggi

Dal successo al cinema e a teatro fino a realizzarsi anche a livello personale sposando il suo attuale marito Riccardo Milano dopo nove anni di fidanzamento. La celebre attrice romana ha dato alla luce anche la figlia di nome Laura. Ma fin da piccola ha dovuto fare i conti con un problema fisico: ecco come sta oggi a distanza di anni.

Cortellesi Paola il dramma da piccola, la verità
Cortellesi, il dramma da piccola: la verità – Ansa – linkcoordinamnetouniversitario.it

Il retroscena sul suo stato di salute che non tutti conoscevano: ecco la verità raccontata dalla stessa attrice romana. Paola Cortellesi ha iniziato a soffrire a quando aveva 13 anni: si è aperta ai suoi fan spiegando ogni piccolo particolare ciò che le è accaduto quando era una studentessa.

Paola Cortellesi, la verità sulla sua salute

Ormai è diventata celebre con i suoi progetti lavorativi che hanno riscosso tanto successo nel corso degli anni. Ma in pochi sanno che Paola Cortellesi ha sofferto davvero tanto fin da piccolissima.

Cortellesi Paola ancora i segni sul corpo dopo il dramma da piccola
Paola Cortellesi, il dramma da piccola: la verità – Ansa – linkcoordinamnetouniversitario.it

Con gli anni è diventata una celebre attrice di livello nazionale, ma Paola Cortellesi ha sofferto tantissimo per il mal di schiena da quando era piccola. Con lo sport sano è riuscita a controllare questo problema anche grazie all’aiuto dei genitori: ha rivelato di essere stata sempre  una bambina magra e minuta.

In poco tempo è cresciuta molto, tra i 12 e i 13 anni, ed improvvisamente a scuola era diventata tra le più alte. E così ha trascorso tanto tempo seduta al banco, curvandosi per fare i compiti. Ai microfoni di Ok Salute e Benessere la stessa celebre attrice italiana ha svelato che la madre a un certo punto la portò dall’ortopedico il quale fece una diagnosi di scoliosi: la sua colonna vertebrale ha avuto una deviazione laterale.

Inoltre, ha subito un’ipercifosi dorsale, una specie di gobbetta, accompagnata da iperlordosi lombare, cioè la parte bassa della schiena troppo incurvata.  Grazie alla ginnastica posturale e nuoto è riuscita a dare sollievo alla sua schiena, ma non ha potuto così giocare a basket, uno dei suoi sport preferiti.

Oggi la Cortellesi si concede lunghe passeggiate in mountain bike in collina e pratica jogging, due attività fisiche che non sono ottimali per il suo problema alla schiena. Ma col tempo ha imparato a prendersi cura del proprio corpo con Pilates o ginnastica a corpo libero.

Impostazioni privacy