William e Kate, il brutto gesto fatto al popolo il giorno del loro matrimonio: “Una bugia sfacciata”

Nel suo libro Spare, il principe Harry ha scritto del matrimonio di William e Kate e ha rivelato un pesante gesto fatto dal fratello

Il principe Harry era al fianco di William quando sposò Kate Middleton nell’aprile 2011. Tuttavia, l’idea che lui fosse il testimone di nozze era una “bugia sfacciata” secondo Harry. Infatti il duca rivelò che c’era un ruolo chiave che doveva ricoprire, ma che gli fu vietato.

Harry, rivelazione choc sul matrimonio di William e Kate
Harry, rivelazione choc sul matrimonio di William e Kate (linkcoordinamentouniversitario.it) – Foto: ansa

Harry ha scritto nel dettaglio delle nozze di William e Kate all’Abbazia di Westminster nel suo libro di memorie, Spare: “Al pubblico era stato detto che dovevo essere il testimone, ma quella era una bugia sfacciata”.

Nel libro Harry ha raccontato di un episodio sgradevole vissuto durante il matrimonio di William e Kate. Il fratello dello sposo ha rivelato che William non gli ha chiesto di essere il suo testimone, né di tenere il discorso in chiesa. “Il pubblico si aspettava che io fossi il testimone, e quindi il palazzo non ha avuto altra scelta che dire che lo ero. In verità, Willy non l’ha fatto.”

Il principe Harry rivela cosa hanno fatto William e Kate nel giorno del matrimonio

Harry inoltre aggiunto: “Non voleva che io tenessi un discorso da testimone. Non ha ritenuto che fosse sicuro passarmi un microfono dal vivo e mettermi nella posizione di uscire dal copione. Potevo dire qualcosa di estremamente inappropriato. Non aveva torto “.

Harry, rivelazione choc sul matrimonio di William e Kate
Harry, rivelazione choc sul matrimonio di William e Kate (linkcoordinamentouniversitario.it) – Foto: ansa

Harry ha detto inoltre che il palazzo aveva deciso di dichiarare che lui era l’uomo migliore per proteggere l’identità dei veri testimoni: James Meade, un amico di Eton che pronunciò il discorso, e Thomas van Straubenzee, che lo sposo conosceva fin dai tempi di Ludgate. “La bugia ha dato copertura a James e Thomas, due civili, due innocenti”, ha scritto Harry.

E ancora: “Se fossero stati etichettati come testimoni di Willy, la stampa accanita li avrebbe inseguiti, rintracciati, hackerati, indagato su di loro, rovinato la vita delle loro famiglie. Entrambi i ragazzi erano timidi, silenziosi, non potevano sopportare un simile assalto.”

Anche se il matrimonio doveva essere un giorno di festa, per Harry ha segnato la fine di un’era. Infatti ha dichiarato: “Il fratello che avevo scortato nell’Abbazia di Westminster quella mattina se n’era andato, per sempre.” Il principe ha ricordato i momenti felici con lui, affermando che sapeva bene che non sarebbero più tornati.

“Non sarebbe mai più stato innanzitutto Willy. Non avremmo mai più cavalcato insieme attraverso la campagna del Lesotho con i mantelli svolazzanti dietro di noi. Non avremmo mai più condiviso una casetta profumata di cavallo mentre imparavamo a volare. Chi ci separerà? La vita, ecco chi.”

Notando che Kate aveva un aspetto “incredibile” mentre percorreva la navata, ha continuato: “Ricordo Willy che l’accompagnava lungo la navata e, mentre scomparivano attraverso la porta, nella carrozza che li avrebbe portati a Buckingham Palace, ricordo di aver pensato: addio.” Allo stesso modo, Harry ha detto che William non era il suo testimone quando ha sposato Meghan Markle nel 2018. Quel ruolo è stato coperto dal suo vecchio amico Charlie, (Charlie van Straubanzee, fratello minore di Thomas, amico dai tempi di Ludgate).

Impostazioni privacy