Vite al limite, abbandona all’improvviso il programma: finisce molto male

Vite al limite è una trasmissione seguitissima, e i telespettatori, negli anni, hanno assistito a molti abbandoni: uno è finito malissimo. 

Vite al limite è un programma che aiuta persone gravemente obese a tornare a un peso accettabile, che non causi gravi conseguenze sulla qualità della vita e sullo stato di salute.

Vite al limite, i pazienti che hanno abbandonato il programma
Dottor Nowzaradan, abbandono finito male a Vite al limite –  (fonte: screen youtube  TLC)-linkcoordinamentonuniversitario.it

Il dottor Younan Nowzaradan si occupa dei suoi pazienti con grande cura e attenzione, facendo davvero il possibile perché raggiungano il peso prestabilito. Il suo è un lavoro certosino, e anche di indagine, perché il medico sa che se una persona raggiunge i 300/400 kg, di certo ci sono anche gravi traumi o comunque meccanismi psicologici che li portano a rovinarsi.

Ed è per questo che con il suo staff, il dottore si impegna a preparare un piano dietetico personalizzato per i pazienti, fornendo ad alcuni di loro anche un supporto psicologico. Alcuni dei pazienti, infatti, hanno subito violenze, maltrattamenti anche fisici, gravi lutti, abusi sessuali e molto altro ancora.

Di certo non è semplice liberarsi di certi traumi, per cui è importante lavorarci per sradicarli e liberarsi definitivamente. Il cibo è lo sfogo, la conseguenza dei traumi vissuti. Alcuni pazienti portano a termine il loro percorso con successo, altri invece abbandonano.

Vite al limite, i pazienti che hanno lasciato il programma o che sono stati espulsi

Nel corso della trasmissione sono occorsi numerosi abbandoni. Molti pazienti, infatti, per le ragioni più svariate, non se la sono sentita di continuare il loro percorso, oppure, in qualche caso, sono stati espulsi.

Vite al limite: chi ha abbandonato il programma
Vite al limite: chi ha abbandonato il programma – (Fonte: screen youtube @Realtimeitalia) – linkcoordinamentouniversitario.it

È il caso di James King, un uomo di 46 anni all’epoca della quarta stagione del programma, che fu cacciato dalla trasmissione dopo 11 mesi. Morì tre anni più tardi. Altra paziente che fu mandata via da Vite al limite è Lisa Fleming, una donna di 49 anni, che prese parte alla sesta stagione. Morì dopo un anno. Fu espulsa anche Schenee Murry Hawkins, nella sesta stagione, dopo 8 mesi.

Maja Radanovic, 33 anni, lasciò il programma nella stagione 7 dopo 8 mesi e lo stesso fece Angela Gutierrez, all’epoca 44enne: abbandonò dopo 8 mesi ed è morta lo scorso marzo. Jeanne Covey, 39enne, lasciò la trasmissione dopo 6 mesi, mentre Joyce del Viscovo, 44 anni, lasciò il programma dopo un anno.

Il primo paziente senzatetto della trasmissione, Dominic Hernandez, di 37 anni, lasciò il programma durante la stagione 8, dopo 6 mesi. Idem Lacey Buckingham, 36 anni, che lasciò il programma sei mesi dopo aver cominciato il percorso. Lo stesso hanno fatto Paul McNeill, dopo 6 mesi, Ryan Barkdoll, dopo 10 mesi, James Bedard dopo un anno e Lisa Ebberson, dopo soli 4 mesi.

Impostazioni privacy