Una sola parola mette in comune queste 3 immagini: i più forti la trovano in meno di un minuto

Sono poche le persone che riescono a trovare la parola che accomuna queste tre immagini. Se ci riesci significa che sei un vero genio!

Quante volte avete trascorso il tempo cercando di risolvere rebus ed indovinelli? Dedicarsi alla risoluzione di quesiti enigmistici anche se per pochi minuti al giorno è un ottimo escamotage per prendersi cura del cervello, per far sì che si mantenga giovane, allenato e per ostacolare il declino cognitivo connesso al naturale processo di invecchiamento.

Indovinello
Qual è la parola che accomuna le immagini? – linkcoordinamentouniversitario.it

Risolvere le parole crociate, i test, gli indovinelli, attiva l’area del cervello deputata all’attenzione, stimola il pensiero astratto e promuove la nascita di nuove commissioni neuronali in modo così forte che queste risultano essere visibili dalle risonanze magnetiche.

Di recente è stato effettuato uno studio dai ricercatori dell’University of Exter medical school e del King’s college London i quali hanno sottoposto circa 18.000 persone aventi 50 anni a dei test cognitivi. Gli esperti hanno constatato che coloro che hanno avuto le performance migliori si dedicavano all’enigmistica.

Ciò ha permesso di giungere ad un risultato straordinario: le persone che si prendono cura delle funzioni cognitive attraverso l’esercizio di queste attività risultano essere dieci anni più giovani rispetto all’età anagrafica. Dunque non esistono effetti collaterali, soltanto benefici!

Riesci a risolvere questo simpatico passatempo? Mettiti alla prova!

Che si tratti di rebus, di indovinelli, di parole crociate, di sudoku, ciò che è fondamentale è che ci si concentri e si dedichi del tempo allo svolgimento di queste attività. I giochi enigmistici stimolano molte funzioni cognitive tra cui la memoria e il ragionamento, migliorano i livelli di attenzione, di reazione e di logica. Questi sono alcuni degli effetti positivi dei giochi enigmistici sul cervello umano, infatti i professionisti della salute mentale stanno realizzando ulteriori ricerche.

Allena il cervello con questo indovinello
Qual è la parola chiave? Accendi il cervello! – linkcoordinamentouniversitario.it

Quello che ti proponiamo non è particolarmente ostico ma occorre molta concentrazione, in pochi riescono a trovare la parola misteriosa che accomuna le tre sagome in una manciata di minuti. Se riesci a portare a casa il risultato significa che il tuo cervello è giovane, fresco e allenato.

Nel caso invece tu dovessi riscontrare delle difficoltà, alla fine dell’articolo ti indichiamo la soluzione. Nell’immagine è ritratta la sagoma di una botte, dell’uva, delle papille gustative. La parola chiave e risolutiva è ‘sommelier’. Infatti nelle botti c’è l’uva da cui viene prodotto il vino che allieta le papille gustative del sommelier.

 

 

Impostazioni privacy