Una barca di soldi per i giovani italiani nel 2024 grazie a due bonus: domande dal 31 gennaio

A breve saranno disponibili due nuove agevolazioni economiche per i giovani, del valore complessivo di mille euro. Ecco a chi sono rivolte

Dal prossimo 31 gennaio, entreranno in vigore le due misure sostitutive del Bonus 18app: la Carta della Cultura e la Carta del Merito.

nuovi bonus per ragazzi
Sono stati introdotti due nuovi Bonus rivolti ai giovani (linkcoordinamentouniversitario.it)

Entrambi i benefici avranno un valore di 500 euro, ma i requisiti per ottenerle sono differenti. La Carta della Cultura è destinata ai ragazzi residenti in Italia e appartenenti a famiglie con un ISEE non superiore a 35 mila euro. Per gli stranieri, è fondamentale il possesso del permesso di soggiorno.

È previsto anche uno specifico presupposto anagrafico. L’agevolazione è, infatti, rivolta a coloro che hanno compiuto 18 anni nell’anno precedente a quello in cui si presenta la domanda. Di conseguenza, i beneficiari del 2024 sono i ragazzi che sono nati nel 2005. Coloro che hanno i requisiti richiesti dalla normativa, riceveranno una card elettronica, sulla quale verranno accreditati i 500 euro.

La domanda per l’agevolazione potrà essere effettuata dal 31 gennaio al 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il richiedente ha compiuto la maggiore età. Per l’invio dell’istanza è obbligatorio effettuare la registrazione, tramite SPID o CIE, alla piattaforma informatica ideata dal Ministero della Cultura. A chi è rivolta, invece, la Carta del Merito? Scopriamolo.

Carta della Cultura e Carta del Merito da 500 euro: quali vantaggi assicurano

La Carta del Merito spetta ai ragazzi di massimo 19 anni, che hanno conseguito il diploma con un voto non inferiore a 100 centesimi. Anche questa agevolazione ha un valore nominale di 500 euro.

carta della cultura e carta del merito
Come vanno spese la Carta della Cultura e la Carta del Merito? (linkcoordinamentouniversitario.it)

La Carta della Cultura e la Carta del Merito possono essere utilizzate solo per effettuare specifici acquisti, sia nei negozi fisici sia in quelli online. In particolare, i 500 euro possono essere usati per comprare biglietti per cinema, spettacoli dal vivo, teatro, musei, mostre, gallerie, parchi e aree archeologiche, abbonamenti a periodici e quotidiani, musica, corsi di musica, danza, lingua straniera e teatro.

Sono, invece, esclusi gli acquisti di videogiochi o abbonamenti a piattaforme streaming. Le somme accreditate potranno essere spese fino al 31 dicembre dell’anno di registrazione; quelle non spese, invece, andranno perse. Per poter spendere i 500 euro, tuttavia, bisognerà prima accedere alla piattaforma e generare i buoni spesa. I buoni potranno anche essere stampati ma dovranno necessariamente essere utilizzati solo dal titolare della Carta.

Dopo l’uso del buono, l’importo disponibile sulla card verrà aggiornato nel portafoglio elettronico, consultabile sul portale del Ministero della Cultura. La Carta della Cultura e la Carta del Merito possono essere assegnate allo stesso beneficiario? La risposta è affermativa, perché si tratta di due benefici perfettamente cumulabili.

Impostazioni privacy