Umidità di risalita in casa? È veramente pericolosa: risolvi subito con questo trucchetto impensabile

Umidità di risalita in casa, sai quali sono le cause? Ti svelo un metodo impensabile per eliminarla immediatamente.

Umidità di risalita
Umidità di risalita

 

L’umidità di risalita è un problema comune che può colpire molte case, soprattutto quelle più vecchie o con problemi strutturali. Questo fenomeno, se trascurato, può portare a gravi danni strutturali e alla formazione di muffe e funghi, compromettendo la salute degli abitanti della casa. Scopriamo un trucco impensabile per risolvere rapidamente questo fastidioso inconveniente.

Cos’è l’umidità di risalita?

L’umidità di risalita è un fenomeno che si verifica quando l’acqua presente nel terreno sotto o intorno alla casa viene assorbita dai materiali da costruzione, come il calcestruzzo o il mattone, e risale attraverso le pareti. Questo processo avviene per capillarità, in cui l’acqua viene attratta dai pori microscopici dei materiali da costruzione e si sposta verso l’alto, fino a raggiungere livelli significativi all’interno degli edifici.

Perché è pericolosa e le cause

Può essere estremamente dannosa per la salute e l’integrità strutturale della casa. Ecco perché è così pericolosa:

  • Danneggiamento strutturale: L’umidità di risalita può causare danni significativi ai materiali da costruzione, come il deterioramento del calcestruzzo e il distacco del rivestimento murale. Questo può compromettere la stabilità e la sicurezza dell’edificio nel tempo.
  • Formazione di muffe e funghi: L’umidità costante all’interno delle pareti favorisce la formazione di muffe e funghi, che possono essere dannosi per la salute umana. Le muffe possono causare allergie, problemi respiratori e persino gravi malattie polmonari se non trattate adeguatamente.
  • Deterioramento dell’isolamento termico ed energetico: Le pareti umide hanno una capacità di isolamento termico ed energetico inferiore rispetto a quelle asciutte, il che significa che la casa potrebbe richiedere più energia per mantenere una temperatura confortevole. Ciò comporta costi energetici più elevati e un maggiore impatto ambientale.

Le cause possono essere molteplici, ma le più comuni includono la mancanza di una barriera protettiva contro l’umidità nel terreno intorno alla casa, il sistema di drenaggio inefficiente o danneggiato e la presenza di ponti termici che favoriscono la condensa dell’umidità all’interno delle pareti.

Un trucco impensabile per risolvere il problema

Sebbene l’umidità di risalita possa sembrare un problema difficile da risolvere, esiste un trucco impensabile che può aiutare a ridurre significativamente il livello di umidità nelle pareti in pochi minuti. Questo trucco coinvolge l’uso di sale da cucina, un ingrediente comune che può essere facilmente reperito in qualsiasi casa.

Ecco come procedere:

  • Prendi del sale da cucina grosso o grosso e mettilo in sacchetti di cotone o tessuto traspirante.
  • Posiziona i sacchetti di sale lungo la base delle pareti interessate dall’umidità di risalita. Assicurati di collocarli in punti strategici dove l’umidità è più evidente.
  • Lascia i sacchetti di sale in posizione per almeno 24-48 ore, permettendo al sale di assorbire gradualmente l’umidità dalle pareti.
  • Dopo questo periodo, rimuovi i sacchetti di sale e verifica se l’umidità è diminuita. In molti casi, si noterà un significativo miglioramento della situazione, con un’umidità ridotta e una maggiore sensazione di asciutto all’interno della casa.
Metodo per eliminare l'umidità
Metodo per eliminare l’umidità

 

Questo trucco funziona perché il sale è un assorbitore naturale di umidità e può contribuire a ridurre l’umidità nelle pareti, migliorando così la qualità dell’aria interna e riducendo il rischio di muffe e funghi. È importante notare che questo metodo può non risolvere completamente il problema dell’umidità di risalita in caso di gravi infiltrazioni d’acqua o danni strutturali. In tali casi, è consigliabile consultare un esperto per individuare e affrontare la causa sottostante del problema.

Impostazioni privacy