Smartphone venduti con virus, pubblicata la lista nera: coinvolti marchi famosi, controlla subito

Allarme per smartphone venduti con virus, coinvolti anche famosi marchi ed è stata diffusa la lista nera. Quali sono i modelli coinvolti.

Oggi tutti abbiamo uno smartphone ed è impossibile non avere in tasca un apparecchio che è capace di collegarsi a Internet, installare un numero infinito di app e utilizzare l’intelligenza artificiale. Negli ultimi anni i telefoni sono diventati sempre più “intelligenti” rispetto ai loro predecessori di dieci anni fa ed è per questo che tante persone cambiano spesso smartphone.

Smartphone venduti con virus
Molti telefoni sono stati venduti con dentro un virus, ecco la lista (linkcoordinamentounviersitario.it)

La tecnologia si sta evolvendo velocemente, facendo in modo che perfino gli smartphone di due e tre anni fa oggi sono vecchi e superati. Tuttavia, non tutti sanno che c’è un allarme riguardo a molti dei nuovi modelli che stanno emergendo sul mercato, il che rende molto preoccupati gli acquirenti. Oltre alla tendenza dei nuovi modelli di spiare quello che noi facciamo, dai nostri gusti alle nostre abitudini, oggi c’è un nuovo rischio dietro l’angolo che riguarda la vendita di alcuni nuovi apparecchi telefonici.

Virus nei nuovi telefoni: la lista

C’è un allarme su alcuni nuovi modelli di smartphone che è molto preoccupante e che riguarda un pericolo a cui nessuno avrebbe mai pensato fino a poco tempo fa. Fortunatamente, è stata diramata la lista dei telefoni potenzialmente rischiosi. In questa lista sono presenti tantissimi smartphone prodotti in Cina, tra cui anche marche diventate molto famose soprattutto negli ultimi anni. 

Telefoni acquistati con i virus? Quali modelli?
Telefoni preinfettati: la lista nera choc (linkcoordinamentouniversitario.it)

Questi smartphone contengono virus e dunque sono preinfettati. Ciò significa che si corre il rischio di comprare smartphone che dentro hanno dei virus pericolosi, che possono compromettere non solo le funzioni dell’apparecchio, ma anche la sicurezza dei nostri dati.

Secondo G Data si tratta dei modelli Xiaomi MI3, Huawei G510, Lenovo S860, aLPS A24, Alps 809T, Alps H9001, Alps 2206, Alps PrimuxZeta, Alps N3, Alps ZP100, Alps 709, Alps GQ2002, Alps N9389, Andorid P8, ConCorde SmartPhone6500, DJC touchtalk, ITOUCH, NoName S806i, SESONN N9500, SESONN P8, Xido X1111″.

G Data ha spiegato che i produttori cercano di ottenere dei guadagni aggiuntivi rubando dati agli utenti o immettendo pubblicità forzate. Gli smartphone vengono preinfettati alterando l’app di Facebook, che viene attivata dall’utente dando i permessi di accesso ai dati. Ciò permette a terzi di accedere a internet, leggere messaggi, installare app, vedere e modificare dati del telefono, leggere la rubrica, sorvegliare gli utenti o addirittura fare acquisti o transazioni bancarie fraudolente.

Nessuno si accorge di questi virus se non installa un antivirus. Tuttavia, è anche difficile eliminare i malware perché le app sono fissate nel firmware. L’unica soluzione a questo problema è purtroppo quella di buttare lo smartphone, nel caso faccia parte delle suddetta lista.

Impostazioni privacy