Si ricercano operatori del 118 per centro operativo: basta il diploma, ottimo stipendio | Come candidarsi

È appena uscito un interessante bando per entrare nell’organico del servizio ambulanze del 118. Ecco i criteri di accesso e lo stipendio

È noto a tutti lo sforzo che il personale ospedaliero e quello a bordo delle ambulanze ha affrontato nel corso della pandemia da Covid. Da allora, è sembrato che il maxifinanziamento del PNRR potesse raccogliere la sfida di una rinascita del servizio sanitario destinato a tutti i cittadini.

Annunciato bando pubblico in questa azienda del servizio 118
Annuncio bando per il servizio ambulanze 118 (Foto ANSA) – linkcoordinamentouniversitario.it

Nella sostanza, secondo i termini delle promesse istituzionali, si doveva assistere alla ristrutturazione sistematica delle strutture più carenti, al generale potenziamento tecnologico, ad un lucido innalzamento dei fondi destinati alla ricerca, e ovviamente all’allargamento dell’organico, ivi compresa l’integrazione degli stipendi.

Senza troppi giri di parole, si assiste, al contrario, all’irresistibile avanzata della sanità privata: un fenomeno di per sé niente affatto condannabile se associato alla solida presenza della sanità pubblica. Ma è sintomatico del graduale impoverimento delle strutture pubbliche. Esiste un’emergenza annuale di decessi legati alla rinuncia alle cure e questo perché l’accesso è sempre più esclusivamente a pagamento (spesso all’interno degli stessi ospedali, come col proliferare dell’intra moenia).

Bando per operatori del 118, di quali qualifiche si tratta

La rinuncia alle cure è innanzitutto scoraggiata dalle intollerabili liste di attesa che diventano ancora più lunghe se si scalano pagando privatamente questa o quell’attività ambulatoriale o diagnostica. In sostanza, facendo crescere la disparità economica, si relegano alla coda i cittadini economicamente non autosufficiente, anche sotto il profilo dell’acquisto dei farmaci.

Annunciato bando pubblico in questa azienda del servizio 118
Si ricercano lavoratori con questo ruolo presso il 118 (Foto ANSA) – linkcoordinamentouniversitario.it

Come si è visto in tempi recenti, anche taluni servizi di soccorso possono richiedere il pagamento di un bollettino. Mentre l’attività di erosione coinvolge le competenze regionali andando a tagliare il numero dei posti letto e la chiusura anche di interi reparti, una buona notizia arriva dall’organico del servizio 118.

È uscito da poco un bando lanciato dall’azienda ARES 118 di Roma per l’assunzione di lavoratori all’interno degli uffici operativi. Perché l’encomiabile lavoro non lo svolgono solamente medici e  paramedici, ma che anche gli addetti all’organizzazione e alla logistica.La richiesta prevede l’assunzione di n. 4 persone in qualità di assistenti amministrativi appartenenti alle categorie protette.

Si offre un contratto a tempo indeterminato. Non è necessaria la laurea; il titolo di base richiesto è il diploma.  La scadenza per inviare la domanda di partecipazione al concorso pubblico è il 4 febbraio 2024. L’annuncio richiede altresì un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, sufficiente conoscenza della lingua inglese e degli strumenti informatici, oltre all’iscrizione nell’elenco del collocamento obbligatorio.

La procedura di selezione prevede tre prove (scritta, orale e pratica) inerenti alle conoscenze sulle seguenti materie: elementi di diritto costituzionale e amministrativo; elementi di legislazione sanitaria; nozioni di legislazione in materia di pubblico impiego, di procedimento amministrativo e di accesso ai documenti; elementi di informatica e di inglese. La domanda va inoltrata tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo concorsi.selezioni@pec.ares118.it.

Impostazioni privacy