Scuola, è questo il miglior momento per presentare le MAD: ecco perché

Se hai sempre sognato di diventare insegnante ma non ci sei mai riuscito, invia subito una MAD: è il momento giusto

In Italia, per diventare insegnanti bisogna seguire un percorso formativo e professionale ben preciso e, soprattutto, è necessario possedere specifici requisiti per entrare nelle graduatorie e sperare di ottenere una cattedra. Molti, però, in attesa di ottenere un posto fisso, compilano la cosiddetta MAD, cioè la Messa a Disposizione: attraverso questa, si spera di essere chiamati dai diversi istituti a cui la si invia per coprire assenze, maternità o supplenze.

Questo è il momento migliore per inviare la MAD
Questo è il momento migliore per inviare la MAD: ecco perché e in cosa consiste (linkcoordinamentouniversitario.it)

Gli aspiranti docenti inviano la MAD autonomamente e direttamente a quegli istituti dove desidererebbero lavorare: sarà poi il dirigente scolastico a selezionare il candidato migliore per il posto vacante che hanno bisogno di coprire! Ora vi sveliamo qual è il periodo dell’anno migliore per inviare la MAD: ecco perché dovete sbrigarvi!

Invia subito la MAD: questa è la tua occasione

La MAD viene presentata dagli aspiranti docenti che non sono riusciti ad iscriversi alle Graduatorie Provinciali di Supplenza per il biennio 2022/2024, così come chi, sebbene sia iscritto alle GPS, non è ancora stato chiamato e quindi si trova a casa senza occupazione. Per selezionare i docenti, prima si dà la precedenza alle immissioni in ruolo, poi si passa a chi è nelle GPS e infine alle MAD. Se anche voi vi trovate in questa situazione e, a gennaio inoltrato, non avete ancora insegnato neanche un giorno, ecco perché dovete sbrigarvi.

Questo è il momento migliore per inviare la MAD
Questo è il momento migliore per inviare la MAD: ecco perché e in cosa consiste (linkcoordinamentouniversitario.it)

Secondo gli esperti, gennaio è il mese perfetto per inviare la MAD. A questo punto dell’anno scolastico, infatti, la maggior parte dei docenti iscritti alle GPS sono già stati collocati e di fatto non ci sono più professionisti disponibili per coprire le eventuali carenze, quindi tutti gli istituti prendono in mano le liste delle MAD e iniziano a chiamare i candidati.

Di fatto, quindi, informatevi sugli eventuali posti vacanti negli istituti vicino a casa vostra e mandate una MAD, così che il dirigente scolastico possa valutare la vostra situazione e, nel caso, permettervi di iniziare a lavorare in quest’ambito! Per qualsiasi informazione in merito, consultate il sito www.messadisposizione.online e scoprite qual è il modo migliore per presentare la propria candidatura all’insegnamento: qui potrete anche monitorare lo stato di avanzamento delle vostre richieste.

Impostazioni privacy