Riduzione contributiva 2024: queste le aziende che potranno richiederla

Alcune aziende nel 2024 potranno accedere a una riduzione contributiva. Scopri se anche la tua azienda può farlo. È un importante beneficio.

La riduzione contributiva 2024 a cui stiamo facendo riferimento è indirizzata in favore di una determinata categoria di imprese, che avrà la possibilità di sfruttare uno sgravio dell’11,5% sulla contribuzione previdenziale e assicurativa per i lavoratori dipendenti.

riduzione contributiva
Riduzione contributiva 2024: a quali aziende spetta – LinCoordinamentoUniversitario.it

Si tratta di un’importante aiuto messo a disposizione dello Stato, da calcolare sulla contribuzione dei lavoratori a tempo pieno di un determinato settore. In questo modo, il governo intende offrire un sostegno alle aziende che sono maggiormente in affanno a causa della crisi economica.

Riduzione contributiva 2024: che cos’è e a chi spetta

La riduzione contributiva 2024 è un aiuto indirizzato in favore delle imprese edili, che potranno beneficiare di uno sgravio dell’11,5% della contribuzione previdenziale assicurativa per i lavoratori full-time. Finalmente sono arrivate le istruzioni da parte dell’INPS sulle modalità di erogazione dello sgravio contributivo.

contribuzione previdenziale e assicurativa per i lavoratori dipendenti.
Sgravio contributivo per le aziende – Linkcoordinamentouniversitario.it

Le aziende che intendono beneficiare della riduzione contributiva 2024 dovranno presentare domanda entro il 15 maggio dello stesso anno, in via telematica. Si tratta di un’agevolazione indirizzata in favore delle aziende edilizie, che potranno sfruttare lo sgravio solo per determinati lavoratori.

L’abbassamento del contributo che le imprese edili devono versare all’INPS è pari all’11,50% e riguarda alcuni periodi di paga relativi al 2023. In particolare, si fa riferimento al periodo che va dal 1 gennaio 2023 fino al 31 dicembre 2023. Il decreto che ha sancito l’introduzione dello sgravio contributivo ha stabilito anche quali sono le categorie di datori di lavoro che hanno la possibilità di beneficiarne:

  • Industria con codice statistici contributivi da 11301 a 11.305.
  • Artigianato con i codici statistici contributivi da 41.301 a 41.305.

È inoltre necessario rispettare determinati requisiti per poter accedere al beneficio:

  • Essere in regola con i versamenti contributivi obbligatori
  • Rispettare le disposizioni contrattuali in materia di retribuzione imponibile
  • Non avere condanne passate in giudicato per la violazione di normative relative alla sicurezza e alla salute dei luoghi di lavoro.

I lavoratori per i quali sarà possibile accedere allo sgravio contributivo dovranno essere occupati per 40 ore a settimana, il famoso contratto full time. Sarà possibile beneficiare di questa opportunità anche per i soci lavoratori delle società cooperative.

Purtroppo le aziende non potranno usufruire dello sgravio sui contributi per i lavoratori con contratto a tempo parziale, a chiamata o intermittente, con contratti di solidarietà, quelli per i quali sono previste altre agevolazioni contributive cumulabili.

Impostazioni privacy