Regola 80/20 per dimagrire, se la segui perdi tantissimi chili

Segui la regola 80/20 per dimagrire e vedrai che risultati. Ecco la storia da cui prendere esempio per vivere meglio.

Regola per perdere peso
Regola per perdere peso – Linkcoordinamentouniversitario.it

Samantha Abreu è un’infermiera australiana che a 25 anni ha sconfitto l’obesità con la regola 80/20. Consulta il tuo medico e verifica se può essere anche il tuo metodo di svolta per dimagrire e perdere i chili di troppo.

Il caso Abreu

Quello di Samantha Abreu è diventato un vero e proprio caso da cui prendere esempio e a cui ispirarsi per vivere meglio. Samantha è un’infermiera che lavora in un ospedale a Melbourne, e che all’età di 25 anni ha sconfitto l’obesità. Lei stessa l’ha definita “una delle battaglie più complesse della vita”. Si riferiva sia ai chili di troppo che all’immagine che sia lei che gli altri avevano di lei. Le sue parole per descrivere il suo stato d’animo sono emblematiche: “ero sempre stanca e triste. Mi limitavo a esistere, non a vivere. Sebbene non abbia mai detestato il mio corpo, mi sentivo insicura. Non ho mai voluto andare al mare o fare shopping con gli amici perchè ero sempre più grassa degli altri”.

Moltissime persone si ritrovano nelle parole di Samantha, e in tantissimi si ritrovano anche nella sua stessa situazione. I chili di troppo di Samantha erano dovuti ad abitudini alimentari sbagliate ed estreme, con abbuffate serali e pasti frequenti ai fast food, tutte iniziate dall’infanzia. Samantha non sapeva immaginare un modo diverso di mangiare, ma ha dovuto farlo quando le complicazioni salutari dovute al suo peso hanno iniziato a spaventarla. Allora ha cambiato totalmente stile di vita, affiancata da un esperto, e ha ristabilito un rapporto sano con il cibo. Il tutto grazie al metodo 80/20.

Regola 80/20

La storia di Samantha
La storia di Samantha – Linkcoordinamentouniversitario

Tutto è cominciato con le passeggiate quotidiane, per poi passare al cambiamento del regime alimentare: “ho cominciato a controllare il numero di pasti e la quantità delle porzioni” dice Samantha. Con il metodo 80/20 Samantha è riuscita a perdere 45 chili in un anno, e il suo è un risultato a cui guardare con ammirazione. Il metodo 80/20 si ispira alla legge economica di Pareto, secondo cui l’80% dei risultati è dato dal 20% dello sforzo. Questo principio si può abbinare anche alla nutrizione: mangiare l’80% dei cibi sani e il 20% di alimenti anche non salutari permette di dimagrire senza sforzi eccessivi e con il giusto benessere mentale.

Nello specifico, Samantha ha iniziato a fare 4 pasti al giorno (colazione, pranzo, merenda e cena), arrivando a 28 pasti a settimana. Di questi 28 pasti 23 erano sani e gli altri 5 meno. Il segreto sta nella gratificazione: “ora ai pasti sbilanciati preferisco alternative più salutari, senza però rinunciare a involtini, focaccia e pizza quando voglio gratificarmi con qualcosa di più gustoso”. Infatti questo dimostra che sgarrare di tanto in tanto (e in maniera ponderata) non solo è consentito, ma anche consigliato per non sentire il peso della dieta e del rigore. All’alimentazione va sempre affiancata l’attività fisica, anch’essa supervisionata da uno specialista.

Samantha dice che vorrebbe che la sua trasformazione “diventasse un promemoria potente e luminoso per tutti: impegno e perseveranza scardinano qualsiasi tipo di brutta abitudine”.

Impostazioni privacy