Re Carlo, dove sarà seppellito: la Royal Family ha predisposto tutto

Tutto pronto per i funerali di Re Carlo III, ogni dettaglio è stato deciso dallo svolgimento della giornata alla destinazione finale.

Un protocollo completo che schedula minuto per minuto, anche perché quando c’è un momento di dolore così importante avere la lucidità per organizzare il funerale di un Re manca, senza dimenticare che questi è un papà, un nonno, un familiare cardo e gestire la perdita ma essere in grado di dare seguito a tutto quanto è necessario in tale posizione è compito assai arduo.

Re Carlo, dove sarà seppellito
Tutto sul funerale di Re Carlo III/Foto Ansa (linkcoordinamentouniversitario.it)

Non è strano dunque che tali decisioni fossero già note, che vi fosse un protocollo apposito a tal riguardo e che, quindi, nulla possa essere lasciato al caso in situazioni come queste, dopotutto come quanto avvenuto anche con la Regina Elisabetta.

Re Carlo, dove sarà seppellito: tutto sui funerali

I funerali di Re Carlo seguono uno schema, come è stato per i suoi predecessori. Si chiama operazione Menai Bridge e il giornale The Independent ne ha condiviso i dettagli. Ogni “operazione” ha un nome differente, segue uno schema come se fosse un modello militare. I dettagli non includono solo la gestione della cerimonia ma tutto ciò che accadrà dal momento della morte ai 10 giorni successivi. Ci saranno molte dinamiche simili per Re Carlo con il programma della Regina Elisabetta.

Re Carlo Royal Family disposto tutto
Come ha organizzato il funerale di Re Carlo la Royal Family/Foto Ansa (linkcoordinamentouniversitario.it)

La notizia viene organizzata a cascata, ha un nome in codice affinché anche i centralinisti che parlano a telefono non sappiano quanto sta accadendo ma solo che conoscono quel preciso codice siano segretamente informati. Si parte dal primo ministro, poi il segretario di gabinetto, quindi i funzionari e gli altri ministri. Solo alla fine si arriva alla stampa che poi deve attendere prima di ufficializzare la stessa al pubblico.

Quindi viene affisso a palazzo il cartello per la cittadinanza, le bandiere si pongono a mezz’asta e il primo in ordine di successione diventa Re immediatamente. In questo caso toccherà a William, l’incoronazione avverrà solo dopo e prima che si riesca ad effettuare tutto il passaggio ci vorranno anni. Immediato il discorso alla nazione, intanto prenderanno vita gli aggiornamenti per organizzare il funerale. Questi si celebreranno nove giorni dopo il decesso, la sepoltura avverrà nella Cappella di Re Giorgio VI al Castello di Windsor.

Oggi c’è tensione dopo la diagnosi di cancro. Carlo si sta sottoponendo a tutte le cure del caso eppure si parla sempre con maggiore insistenza dell’Operazione Menai Bridge che riguarda il suo funerale. Carlo ha comunque potere decisionale entro certi limiti, ha scelto ad esempio di avere una cerimonia più semplice, perché ha stabilito una nuova immagine per la Monarchia.

Impostazioni privacy