RC Auto, sicuri di voler risparmiare? Le garanzie che non dovrebbero mai mancare

Il risparmio, talvolta, può portare a un dispendio maggiore: ciò che non dovrebbe mai accadere per la propria RC Auto.

L’aumento di costi sulla benzina, il bollo auto e le continue spese che il possesso di un’automobile può implicare, portano l’automobilista comune ad optare per il risparmio, ovunque questo possa essere trovato. Ad essere soggetta risparmio è spesso l’assicurazione, detta anche RC auto, per la quale le normative vigenti prevedono espressamente cosa è obbligatorio assicurare e cosa no. Ma omettere certe coperture è realmente conveniente per l’automobilista? La realtà sembra essere più complessa di quanto si possa immaginare.

RC Auto, su cosa non risparmiare
Le coperture che non dovrebbero mai mancare in una RC Auto – (linkcoordinamentouniversitario.it)

Quando si assicura un veicolo, è importante considerare che l’RC Auto è l’unica copertura obbligatoria per legge, ma integrarla con garanzie accessorie può garantire una protezione più completa. Come molti sapranno, le garanzie accessorie possono essere incluse nel contratto assicurativo al momento della sottoscrizione, personalizzando la propria copertura in base alle esigenze individuali di guida.

Tuttavia, per valutare la scelta migliore, è importante considerare diversi fattori, come il proprio stile di guida, la frequenza con cui si utilizza il veicolo, il contesto urbano in cui si vive e le condizioni dell’auto stessa.

Le garanzie che vanno oltre al risparmio: ciò che non dovrebbe mancare in una RC Auto

Si potrebbe riassumere il tutto parlando di tranquillità, ma questo sostantivo sarebbe troppo generico. Alcune integrazioni assicurative possono tradursi in garanzia, ossia la sicurezza che qualunque cosa accada, l’RC Auto copre le spese dell’imprevisto. Come già accennato, le garanzie accessorie sono varie e ciascuna offre una tutela specifica per l’assicurato o il veicolo. Tra le coperture più ricercate troviamo l’assistenza stradale, la polizza tutela legale, gli infortuni conducente e il furto e incendio. Tutte condizioni che si spera non accadano mai, ma più comuni di quanto si possa immaginare.

RC auto: ciò che non dovrebbe mai mancare
Le coperture che non dovrebbero mai mancare in una RC Auto  – (linkcoordinamentouniversitario.it)

L’assistenza stradale, per esempio, è un servizio fondamentale che offre soccorso in caso di guasto o incidente, 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Questa garanzia copre le spese di intervento del carro attrezzi, consentendo all’assicurato di evitare costi aggiuntivi in situazioni di emergenza. Alcune polizze possono addirittura includere servizi extra come soccorso internazionale o rientro dalle vacanze in caso di sinistro lontano da casa.

La tutela legale, invece, fornisce assistenza in diverse controversie, offrendo la consulenza di un avvocato per la difesa in caso di dispute legali. Senza dimenticare la polizza infortuni conducente, quella che copre i danni fisici che il conducente subisce in caso di sinistro in cui è responsabile. Questa copertura offre un risarcimento per le spese mediche, le disabilità permanenti e persino il decesso del conducente. Tutto questo, a patto che quest’ultimo non sia in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Infine, la garanzia furto e incendio, ossia quella volta a proteggere il veicolo contro danni materiali e diretti causati da incendio, esplosione o furto. Questa, offre un risarcimento per i danni subiti dal veicolo e può coprire sia il furto parziale che totale. Anche tale risorsa aggiuntiva, purtroppo, si rivela estremamente utile nel periodo storico in cui ci troviamo.

Impostazioni privacy