Problemi di digestione: ecco i rimedi della nonna che funzionano davvero

Se avete problemi di digestione dovete conoscere i rimedi della nonna che funzionano davvero e il gonfiore sparirà in un attimo. 

Volete dire addio al gonfiore, alla nausea, alla sensazione di pesantezza allo stomaco? I rimedi utilizzati fino ad oggi sono da dimenticare, la digestione difficile si risolve con i metodi della nonna.

Rimedi ai problemi di digestione
Come risolvevano i problemi di digestione le nonne? (Linkcoordinamentouniversitario.it)

La dispepsia o digestione difficile è una malattia molto comune. Provoca fastidi anche dolorosi che devono essere risolti in fretta per non rovinare la giornata. Chi ne soffre avverte una sensazione di dolore nelle parti superiori dell’addome. Altri sintomi che descrivono la patologia sono presenza di gas, indigestione, sazietà precoce, dolore sordo, senso di ripienezza postprandiale.

A causare la dispepsia sono diverse malattie come l’intolleranza al lattosio, la gastrite da Helicobacter pylori, la colelitiasi, la duodenite. Bisogna stare particolarmente attenti ad alcuni segnali di allarme associati alla digestione difficile come la nausea e il vomito, il sangue nelle feci, l’anoressia, l’episodio acuto con dispnea, sudorazione e tachicardia. Un consulto medico diventa necessario per accertare la causa della patologia se si manifesta con frequenza in modo ricorrente. Se sporadica, invece, si può ricorrere ad alcuni rimedi della nonna.

Come risolvere i problemi di digestione con i rimedi della nonna

Una cattiva digestione può essere provocata da una gastroenterite, un pasto abbondante o con troppi grassi, dal consumo di tabacco e alcol, dalla gravidanza, da una fatica eccessiva o da malattie croniche dell’apparato digerente. Oppure potrebbe non avere spiegazioni ed essere identificata come dispepsia funzionale.

Rimedi ai problemi di digestione
I tre rimedi della nonna utili con i problemi di digestione (Linkcoordinamentouniversitario.it)

Per un sollievo dal gonfiore o dalla nausea si consiglia di preparare un infuso utilizzando piante che leniscono i disturbi digestivi. La melissa, il timo, la verbena, il finocchio e lo zenzero sono perfette ma le nonne utilizzavano anche la curcuma, il tarassaco, il rosmarino e il cardo mariano soprattutto per depurare il fegato.

Gli infusi si possono trovare sugli scaffali dei supermercati oppure si possono preparare da soli. Si può aggiungere del miele per un risultato più gustoso ma mai mettere del latte. Tra i rimedi della nonna c’è, poi, il bicarbonato alimentare se si avverte reflusso acido. Bisogna mescolare un cucchiaino di bicarbonato di sodio in un bicchiere di acqua e berlo (non darlo ai bimbi sotto i sei anni, a chi non assume sale, a chi è iperteso o con problemi di salute).

Infine si può utilizzare come rimedio anche il carbone vegetale che assorbe fino a 100 volte il suo volume riuscendo a trattenere liquidi, gas e molecole e purificando fegato, intestino e reni. Resta comunque sempre valido il consiglio di rivolgersi ad un medico, prima di intraprendere qualunque strada.

Impostazioni privacy