Pneumatici auto, se non li cambi in tempo finisci nei guai: lo dice la legge

Non cambiare in tempo i pneumatici dell’auto, oltre che un rischio per l’incolumità, può portare anche a diversi problemi legali

Negli ultimi anni, l’Italia ha introdotto una serie di normative volte a migliorare la sicurezza stradale e a promuovere la sostenibilità ambientale. Tra queste normative, particolare attenzione è stata rivolta alla regolamentazione dei pneumatici auto, fondamentali per garantire la sicurezza degli automobilisti e ridurre l’impatto ambientale del settore dei trasporti. Andiamo a vedere quali sono le leggi: trasgredirle potrebbe costare caro.

Pneumatici auto, obblighi di legge
Pneumatici auto: cosa dice la legge italiana – (linkcoordinamentouniversitario.it)

Le normative italiane sui pneumatici auto rappresentano un importante strumento per garantire la sicurezza stradale e promuovere la sostenibilità ambientale nel settore dei trasporti. Gli automobilisti sono tenuti a rispettare queste disposizioni al fine di contribuire a un ambiente più sicuro e salutare per tutti.

Quando cambiare i pneumatici dell’auto

Una delle principali disposizioni legislative riguardanti i pneumatici auto è rappresentata dall’obbligo di utilizzare pneumatici invernali o catene a bordo durante determinati periodi dell’anno e in determinate condizioni meteorologiche. Questa normativa varia a seconda della regione e delle condizioni climatiche locali, ma solitamente prevede l’obbligo di utilizzare pneumatici invernali o catene durante i mesi più freddi e in presenza di neve o ghiaccio sulle strade.

Pneumatici auto, obblighi di legge
Quando cambiare le gomme dell’auto – (linkcoordinamentouniversitario.it)

L’obbligo delle gomme invernali/catene a bordo vige dal 15 novembre 2022 fino al 15 aprile 2023, ma ogni Regione può prevedere delle ipotesi eccezionali tramite apposite circolari. La legge ammette un mese di “deroga” sia prima che dopo il periodo indicato. Significa che le gomme invernali possono essere montate a partire dal 15 ottobre e tenute fino al 15 maggio senza per questo rischiare la multa.

Nel dettaglio, le multe per chi trasgredisce l’obbligo di usare pneumatici invernali sono da 41 a 169 euro per chi circola nel centro urbano; da 85 a 338 euro fuori dal centro urbano; da 80 a 318 euro se si è sprovvisti di gomme e catene da neve in autostrada. Oltre all’obbligo di utilizzare pneumatici adeguati alle condizioni meteorologiche, in Italia è previsto anche un obbligo di manutenzione dei pneumatici auto.

Questo significa che gli automobilisti sono tenuti a controllare regolarmente lo stato di usura e la pressione dei pneumatici, nonché a sostituirli quando necessario. Un’adeguata manutenzione dei pneumatici non solo migliora la sicurezza stradale, ma contribuisce anche a ridurre i consumi di carburante e le emissioni inquinanti. L’usura delle gomme dipende da diversi fattori, a livello normativo, non esistono prescrizioni o limitazioni di impiego.

Un’altra importante normativa è quella relativa alla marcatura degli pneumatici. In conformità con le disposizioni europee, i pneumatici auto devono essere marcati con informazioni riguardanti le loro prestazioni in termini di aderenza sul bagnato, efficienza del carburante e rumorosità esterna. Queste informazioni aiutano gli automobilisti a scegliere i pneumatici più adatti alle proprie esigenze.

Impostazioni privacy