Perché non dovresti mai attivare la nuova funzione di Facebook: cosa fa veramente

Facebook ha implementato una nuova funzione che nasconde diversi svantaggi per gli utenti: ecco cosa accade con la sua attivazione

In quello che sembra l’ennesimo tentativo di migliorare la propria piattaforma, Facebook ha iniziato a implementare una nuova funzione chiamata Cronologia dei collegamenti. Quest’ultima consente agli utenti di visualizzare e visitare nuovamente i collegamenti che hanno già visitato con la loro attività di navigazione su Facebook.

La nuova funzione di Facebook nasconde insidie
Nuova funzione di Facebook: ecco perché non bisogna attivarla (linkcoordinamentouniversitario.it)

Ovviamente l’azienda ha affermato che la nuova funzionalità è a vantaggio dei suoi utenti. Tuttavia l’aggiornamento avvantaggia ancora di più Meta in diversi modi. Di seguito, scopriamo tutto ciò che c’è da sapere sulla nuova funzione, compresi i vantaggi e gli svantaggi.

Facebook introduce una funzione per tracciare gli utenti

Uno degli aspetti positivi della nuova funzione per gli utenti Facebook è che si tratta di un’opzione utile per trovare una ricerca passata sulla piattaforma che non si ricorda più. Questo beneficio viene parzialmente annullato dal fatto che coloro che hanno abilitato la Cronologia dei collegamenti riferiscono di non essere in grado di vedere la pagina quando guardano Facebook sul proprio laptop.

Facebook nuova funzionalità
Nuova funzione Facebook: ecco i vantaggi e gli svantaggi (linkcoordinamentounversitario.it)

Inoltre, con una battaglia in corso contro i cookie e altri tracker, questo potrebbe essere un nuovo modo per Facebook di monitorare il comportamento dei suoi utenti. Con Cronologia collegamenti, Facebook ora ha un altro posto separato in cui memorizza i dettagli sui siti Web visitati insieme alle impostazioni per controllare tali dati. Impostazioni che sono, deliberatamente o meno, difficili da trovare e facili da interpretare erroneamente.

L’azienda stessa afferma: “Quando consenti la cronologia dei collegamenti, potremmo utilizzare le tue informazioni per migliorare i tuoi annunci attraverso le tecnologie Meta.” Tradotto, questo significa che le informazioni verranno utilizzate per fornire annunci mirati. Recentemente Meta è stata denunciata per aver costretto gli utenti a pagare per interrompere il tracciamento.

Una ricerca condotta nel 2022 ha dimostrato che i browser in-app inseriscono codice JavaScript in siti Web di terzi che causano potenziali rischi per la sicurezza e la privacy dell’utente. Ciò ha portato a una denuncia collettiva contro Meta presso il tribunale federale di San Francisco, sostenendo che la società ha creato una soluzione segreta alle garanzie di Apple che proteggono gli utenti di iPhone dal tracciamento.

Anche questa funzione potrebbe essere un altro tentativo di seguire gli utenti sul web. Per ora, un numero limitato di utenti Android e iPhone vedrà questa opzione apparire nel browser mobile di Facebook. Ma la società afferma che nel tempo lancerà l’opzione a livello globale. La cronologia dei collegamenti è attivata per impostazione predefinita, quindi bisogna disattivarla. Occorre andare su Impostazioni e cliccare su disattivato (tasto grigio) accanto a Consenti cronologia dei collegamenti, quindi toccare “Non consentire” per confermare.

Impostazioni privacy