Pensione marzo 2024, chi ci guadagnerà davvero

La pensione di marzo 2024 segnerà un incremento per alcuni utenti, che non potranno che esserne felici. Ecco chi saranno i “fortunati”.

Il costo della vita è aumentato sempre di più, così da costringere molti a dover rinunciare al superfluo e ad acquistare quello che fino a qualche tempo prima sembrava fosse “normale”. A essere in difficoltà sono in tanti, non esclusivamente chi è disoccupato, ma anche chi ha un contratto a tempo determinato e non sa ancora se sarà rinnovato, ma anche chi percepisce guadagni minimi e non può che accettare queste condizioni.

modifiche pensione marzo 2024
Diversi anziani sostengono di percepire pensioni troppo basse – Foto Linkcoordinamentouniversitario.it

Non va però molto meglio per chi è in pensione, c’è chi non riesce nemmeno a raggiungere i 1.000 euro al mese, cifra che sarebe ridutenuta minima per poter avere una condotta dignitosa. A marzo 2024, però, la situazione potrebbe essere destinata a cambiare in meglio, anche se solo per alcuni.

A marzo 2024 la pensione cambia: ecco per chi

Non sono poche le persone che si lamentano perché sono costrette a prendere una pensione ritenuta decisamente troppo bassa, al punto che tale che in alcuni casi si è costretti a chiedere aiuto ai familiari più stretti. Marzo 2024 segnerà però un cambiamento, che è bene che le persone interessate possano conoscere.

Ad avere un netto più elevato saranno i contribuenti che hanno una rata di pensione tra 1.250 e 2.333 euro (1.154 e 2.154 euro considerando la tredicesima), grazie al risparmio Irpef del 2%. È inoltre previsto l’inserimento del conguaglio e degli arretrati per le pensioni di gennaio e febbraio 2024, ma questo varrà solo ha una pensione annua imponibile fiscale tra 15.000 e 28.000 euro.

modifiche pensione marzo 2024
Per alcuni il conto in banca sarà più elevato – Foto | Linkcoordinamentouniversitario.it

Non tutti avranno però modo di tirare del tutto un sospiro di sollievo. Non è prevista infatti una modifica alla tassazione Irpef per chi ha una pensione più bassa di 15 mila euro annui lordi o pensione più alta di 28.000 euro annui lordi. Chi ha una pensione inferiore a 15 mila euro o superiore a 28 mila euro non può che mettersi il cuore in pace, non è previsto alcun rialzo.

L’entità degli aumenti

Chi rientra tra le persone che avranno un aumento della propria pensione a marzo 2024 non può che essere interessato a sapere a quanto questi possano ammontare. Troppo spesso, infatti, si parla di rialzo, ma poi alla prova dei fatti è talmente irrisorio da non rendersene contro.

Chi ha una una pensione annua lorda tra 15.000 e 28.000 euro avrà un risparmio Irpef del 2%. Per loro ci sarà inoltre una restituzione della maggiore imposta Irpef pagata a gennaio e febbraio 2024.

Chi invece percepisce più di 28.000 euro lordi l’anno non registrerà alcun aumento dell’importo perché non è prevista alcuna riduzione dell’aliquota Irpef.Il governo Meloni ha invece previsto per chi percepisce più di 50 mila la cancellazione del risparmio, togliendo esattamente 260 euro alle detrazioni Irpef.

 

Impostazioni privacy