Pensione, a che età troverai finalmente pace, se la troverai

Molti si chiedono quando andranno in pensione e se è possibile andarci prima. Vediamo quali sono le norme in merito.

Andare in pensione con soli 20 anni di contributi è un desiderio che molti italiani hanno. Purtroppo la realtà normativa e le regole pensionistiche pongono dei limiti ben precisi. Nel 2024, tuttavia, si sono verificate alcune importanti modifiche che hanno ampliato la platea dei potenziali beneficiari di questo tipo di pensione. Ma cosa implica davvero questa possibilità e a che età diventa effettivamente applicabile?

quando si può andare in pensione
Novità per andare in pensione con 20 anni di contributi – Linkcoordinamentouniversitario.it

Prima di esaminare l’età minima per poter accedere a una pensione con soli 20 anni di contributi, è fondamentale chiarire che la pensione anticipata è un’opzione riservata a situazioni particolari, come ad esempio condizioni di invalidità riconosciute. Senza tali condizioni, non è possibile andare in pensione in anticipo, anche se si raggiungono i 20 anni di contributi. Andiamo a vedere quindi quali sono le varie modifiche introdotte da quest’anno.

Andare in pensione con 20 anni di contributi si può

Per le pensioni di vecchiaia ordinarie, la soglia minima è di 67 anni. Anche coloro che hanno accumulato 20 anni di contributi devono attendere fino a questo limite di età per poter beneficiare della pensione. Tuttavia, esistono alcune eccezioni. Ad esempio, i lavoratori che svolgono mansioni gravose o usuranti possono ottenere uno sconto di 5 mesi sull’età pensionabile, ma necessitano comunque di almeno 30 anni di contributi.

requisiti per pensione anticipata
Il governo ha reso più facile andare in pensione con 20 anni di contributi – Linkcoordinamentouniversitario.it

Inoltre, esistono varie modalità di pensionamento anticipato, ognuna con requisiti specifici in termini di età e contributi versati. Si parte dai 30 anni per alcune categorie rientranti nell‘Ape sociale, fino ai 41 anni per Quota 41 precoci o ai 42,10 anni per le pensioni anticipate canoniche. Solo coloro che presentano un‘invalidità pensionabile pari almeno all’80% possono accedere alla pensione con soli 20 anni di contributi, a 56 anni per le donne e 61 per gli uomini.

Una delle novità del 2024 riguarda l’estensione della platea dei potenziali beneficiari di una pensione con 20 anni di contributi. Fino all’anno precedente, coloro che avevano iniziato a lavorare dopo il 31 dicembre 1995 dovevano soddisfare un ulteriore vincolo: raggiungere una pensione pari ad almeno 1,5 volte l’assegno sociale. Questo requisito è stato eliminato dal Governo Meloni nel 2024, consentendo a un numero maggiore di lavoratori di accedere a questa modalità di pensionamento.

Insomma l’idea di poter andare in pensione con soli 20 anni di contributi può sembrare allettante. Ma quelle che sono le norme impongono dei limiti ben definiti. Tuttavia le recenti modifiche normative hanno ampliato le opportunità per alcuni lavoratori, consentendo loro di accedere più agevolmente a questa opzione pensionistica.

Impostazioni privacy