Paolo Conticini, la confessione sul suo passato fa commuovere: “Mi guardava dritto negli occhi”

L’attore Paolo Conticini ha confessato un particolare momento del suo passato: le parole dell’artista fanno commuovere tutti.

Paolo Conticini ha raccontato un episodio del suo passato che lo ha segnato in maniera profondissima. Oggi è uno stimato artista, uno dei più conosciuti dello spettacolo italiano, ma nella sua vita ha collezionato alcuni momenti non affatto semplici da gestire.

Paolo Conticini confessione passato
La delicata confessione di Paolo Conticini – Ansa Foto – (Linkcoordinamentouniversitario.it)

Paolo Conticini si è concentrato molto sulla sua passione, riuscendo ad arrivare ad obiettivi che hanno reso la sua attività professionale di gran valore. Tra le molte situazioni positive, però ce ne sono state alcune estremamente negative. Un in particolare lo ha visto vittima di atti di bullismo.

L’episodio è stato raccontato dall’artista in prima persona durante l’intervista avvenuta nel corso della trasmissione Generazione Z. In quel momento Contini ha raccontato con la sua solita chiarezza e trasparenza cosa ha subito quando era poco più di un ragazzo.

Paolo Contini vittima di bullismo: l’episodio che lo ha segnato

In molteplici occasioni l’attore Paolo Conticini ha raccontato ai suoi fan dettagli del suo passato. Al programma Rai ha voluto fare una confessione molto dolorosa per lui, visto che riguarda un argomento tanto delicato come il bullismo. L’episodio raccontato dall’artista è avvenuto quando frequentava le scuole medie.

Paolo Conticini vittima di bullismo
Episodio di bullismo alle medie per l’artista toscano – Ansa Foto – (Linkcoordinamentouniversitario.it)

Al tempo, ha raccontato Conticini, i suoi genitori gli regalarono una bicicletta nuova, un regalo di cui era felicissimo perché gli permetteva anche di andare a scuola in tutta tranquillità. All’interno dell’istituto però c’era un ragazzino di due anni più grande di lui che covava un certo risentimento quando vedeva Conticini in sella alla sua bicicletta.

Racconta l’attore che questo ragazzo era solito fermarlo mettendo una mano sul manubrio, guardarlo negli occhi, per poi rompere il freno oppure staccare altri prezzi della bicicletta. Conticini ha sottolineato come quei momenti siano stati molto forti e dolorosi per lui, a tal punto da avere paura ogni volta che arrivava a scuola.

Questo episodio ha portato Conticini a non distogliere mai lo sguardo sul pensiero che la vita debba essere guardata con positività. Sempre durante l’intervista ha confidato di essere abituato a vedere le cose belle, ovviamente vede anche gli aspetti negativi, ma fa finta che non ci siano. Assumere questo comportamento ogni giorno lo ha aiutato molto e gli ha permesso di gestire la sua vita in maniera tranquilla e stabile.

Impostazioni privacy