Office o Microsoft non sono la stessa cosa, quasi tutti sbagliano e pagano inutilmente

State attenti alla scelta tra Office e Microsoft, perché non sono la stessa cosa. Ecco le differenze e cosa bisogna pagare.

Da tempo Microsoft propone una lunga serie di servizi dedicati alla produttività. In particolare per il mondo del lavoro, grazie a sistemi operativi di ultima generazione e programmi in grado di soddisfare ogni tipologia di esigenza. Ovviamente tutto a pagamento, con licenze che vanno acquistare per poter godere delle versioni unlimited dei servizi proposti.

Microsoft o Office? Ecco cosa scegliere e quali sono le differenze
Microsoft o Office? Ecco cosa scegliere e quali sono le differenze – Linkcoordinamentouniversitario.it

E in questo senso, c’è parecchia confusione soprattutto tra i consumatori meno esperti. In particolare quando si tratta di dover scegliere tra Office 2021 e Microsoft 365. Ossia due prodotti che sono all’apparenza simili ma che in realtà offrono funzionalità opposte. Se da un lato c’è il software disponibile, dall’altra c’è il cosiddetto servizio del software-as-a-Service. Ecco cosa dovete sapere a riguardo tra similitudini e differenze, eviterete di pagare più del dovuto e non avrete dubbi su cosa affidarvi.

Microsoft e Office: similitudini, differenze e a cosa affidarsi

Quando si tratta di scegliere tra Microsoft e Office, ci sono alcuni aspetti ai quali è bene riporre la giusta attenzione. Così da prendere la decisione più oculata e non ritrovarsi a dover pagare più del dovuto per programmi o servizi di cui alla fine non si ha nemmeno effettivamente bisogno.

A cosa sarebbe meglio affidarsi tra Microsoft e Office, in base alle vostre esigenze
A cosa sarebbe meglio affidarsi tra Microsoft e Office, in base alle vostre esigenze – Linkcoordinamentouniversitario.it

Office 2021 è una suite di produttività pensata per chi vuole utilizzare in modo tradizionale i programmi come Word, Excel e Powerpoint. Vi basta pagare la licenza scaricare e attivare il software, e si può partire con l’utilizzo di ciò che vi serve. Microsoft 365 è invece un servizio in abbonamento, che vi dà modo di utilizzare una suite con accesso a dati in cloud in automatico.

La differenza principale tra questi due servizi è che Microsoft 265 viene aggiornato continuamente, mentre Office 2021 è uno strumento che viene scaricato sul proprio PC senza scadenze. E ci sono solo gli aggiornamenti di sicurezza previsti, entro il periodo di supporto tecnico garantito.

Passiamo ora ai costi, forse l’elemento più importante e l’ago della bilancia per la scelta finale. Per Office 2021 si parla di un costo di 39,90 euro per la Professional Plus e di 49,90 euro per la Home & Business. Per Microsoft 365, invece, il prezzo su marketplace come Licensel – segnala Ilsoftware.it – è di 59,90 euro l’anno. Dipende molto dalle vostre esigenze e dai costi che siete disposti a spendere, ma avere entrambi i servizi è inutile.

Impostazioni privacy