Nuovi bonus per figli studenti 2024 dall’INPS: chiedili subito

Ci sono importanti opportunità per gli studenti universitari grazie a nuovi bonus. Ecco quali sono disponibili nel 2024

Uno degli argomenti più ‘gettonati‘ nell’ultimo scampolo del 2023 riguarda i benefici economici e fiscali che nel 2024 saranno disponibili. Stiamo cioè parlando dei bonus e delle agevolazioni delle quali sarà possibile fruire nel corso del prossimo anno, da quelle relative alla casa a quelle destinate ai figli, fino all’abbattimento dei costi in bolletta o alla copertura di parte delle spese del mutuo.

Come ottenere la borsa di studio per studenti universitari
Bonus studenti universitari 2024, i requisiti per richiedere l’agevolazione (linkcoordinamentouniversitario.it)

Tra questi uno in particolare rappresenta una preziosa opportunità per gli studenti universitari. Vediamo di che cosa si tratta. L’agevolazione in questione è nota come bonus studenti Inps ed è davvero interessante da scoprire dal momento che è strutturato come un ‘programma’ di supporto alla formazione e che i contributi offerti possono toccare cifre importanti.

Bonus per figli studenti universitari, centinaia di borse di studio: chi può richiederle

Si tratta, nello specifico, di un’iniziativa pensata per essere un sostegno rilevante, permettendo in tal modo agli studenti di accedere sia ad opportunità di perfezionamento che a possibilità formative avanzate. Chiaramente è necessario rispettare determinati requisiti per poterne usufruire e inoltre bisogna prestare attenzione alle scadenze.

Bonus erogato dall'inps, dove presentare domanda
Il bonus può coprire parzialmente o integralmente corsi di perfezionamento o master universitari di primo e secondo livello (linkcoordinamentouniversitario.it)

Il bonus in questione può arrivare fino a 10mila euro, da impiegare per la formazione attraverso corsi universitari di perfezionamento e master universitari di primo e secondo livello con copertura parziale o totale. Ma è rivolto, nello specifico, ai figli e agli orfani di dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione che risultino iscritti alla Gestione dipendenti pubblici oppure alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, o ancora alla Gestione assistenza magistrale.

Tra i requisiti richiesti vi sono il possesso di un diploma di laurea triennale per i master di primo livello o di laurea laurea specialistica magistrale o uno del vecchio ordinamento per i master di secondo livello; in alternativa è possibile possedere un diploma di laurea triennale/magistrale per i corsi universitari di perfezionamento.

Inoltre occorre, al momento della presentazione, essere disoccupati e non aver ricevuto, tra il 2019 e il 2023, borse di studio dall’Inps per i medesimi scopi finanziati. Sono 800 le borse di studio messe a disposizione ed è possibile presentare la domanda accedendo all’area riservata del sito dell’Istituto con le proprie credenziali SPID, CNS o CIE. Si tratta di un’opportunità preziosa, un sostegno che proietta i giovani verso il mondo del lavoro.

Impostazioni privacy