Non stirerai mai più con il nuovo trucco virale che ti fa risparmiare tempo e soldi

Di modi per non stirare ce ne sono molteplici, ma solo con la giusta tecnica è possibile avere un bucato perfetto.

Ammettiamolo, è difficile trovare qualcuno che ami stirare, se non per avere magliette lisce e senza alcuna piega. Tuttavia, alcuni capi richiedono una certa attenzione, poiché generare una grinza è davvero semplice, ma per toglierla talvolta il ferro da stiro pare essere l’unico alleato. Eppure non tutti stirano, ma non per questo vanno in giro con abiti dall’aria trasandata. Qual è il loro segreto? In realtà ce n’è più di uno.

Non stirerai mai più con questo trucco
Dire addio al ferro da stiro in pochi step – (linkcoordinamentouniversitario.it)

Partiamo dal presupposto che per non stirare il bucato è necessario effettuare passaggi ben precisi, ognuno con la propria funzione. Sebbene possa sembrare un ‘lavoro’ solo l’idea di dover cambiare le proprie abitudini, non solo può rivelarsi più semplice e veloce, ma è in grado di donare diversi benefici. In primo luogo, abbandonare il ferro da stiro è importante per l’ambiente e per il portafoglio, poiché il suo utilizzo richiede energia elettrica, nonché l’eventuale utilizzo di acqua distillata.

In secondo luogo, il tanto bramato quanto sprecato tempo, poiché stirare pile di vestiti non viene fatto in pochi minuti. Per non parlare della fatica, quella non è quantificabile. Insomma, le motivazioni sono tante, ma come fare per abbandonare tale pratica? Grazie ad alcune strategie smart.

Addio al ferro da stiro: dal lavaggio al momento di piegare il bucato

Per non stirare più alcun panno, il segreto primario sta nel lavaggio, momento spesso trascurato. Per prima cosa utilizza lavaggi brevi per ridurre lo stress sui tessuti e assicurati che la centrifuga non superi i 600/800 giri per evitare la formazione di pieghe. Opta per temperature basse, le ideali sono tra i 30 e i 40 gradi per preservare i tessuti.

Come non usare il ferro da stiro
Le grucce sono una valida alternativa al ferro da stiro, poiché distendono correttamente i vestiti – (linkcoordinamentouniversitario.it)

Limita l’uso del detersivo per evitare residui sui tessuti, e considera l’utilizzo di acido citrico o aceto al posto dell’ammorbidente per le loro proprietà anticalcare e distendenti. Evita di sovraccaricare la lavatrice, lasciando spazio tra i panni e la parte alta del cestello. Il passaggio più importante riguarda il momento della stesura.

Innanzitutto, piega subito: non lasciare i vestiti troppo a lungo sullo stendino per evitare la formazione di pieghe. Se questo non è possibile, opta almeno per un pre-piegamento, ossia riponili in maniera quanto più ordinata possibile. Come evitare grinze sugli asciugamani? Semplice. Arrotolali e falli passare sotto le mani per distendere il tessuto.

Sbatti i capi 2-3 volte prima di metterli sullo stendino. Questo aiuta a distendere i tessuti e ridurre le pieghe. Per appendere camicie e t-shirt, utilizza le grucce allacciando bene i bottoni e posizionando le spalle correttamente. Le mollette, in genere, vanno applicate in modo strategico per evitare segni visibili. Per quanto riguarda i pantaloni, tira bene gli orli e stendili dalla vita.

In caso di difetti, usa il vapore del ferro da stiro per levigare le pieghe sui vestiti leggeri. Non tutti lo sanno, ma in inverno puoi mettere i vestiti in bagno durante una doccia calda per ottenere un effetto ‘stirato’. Sebbene indumenti come camicie non siano possibili da distendere completamente, alcuni semplici consigli possono davvero alleggerire il lavoro nel suo complesso. Non resta che provare!

Impostazioni privacy