Mutui triplicati e blocco del mercato immobiliare: quanto costa comprare casa ora

Il mercato immobiliare è fermo: mutui per acquisto casa triplicati. È ancora possibile comprare un immobile oggi?

Comprare una casa è sempre stato un passo da fare con grande accortezza, certamente gli italiani sono dei risparmiatori e mirano ad avere una casa di proprietà ma negli ultimi anni è diventato sempre più difficile creare le basi per acquistare un immobile: i lavori sono precari, gli stipendi tendono al ribasso e le congiunture economiche internazionali non fanno sperare nulla di buono per ora.

Mercato immobiliare fermo-tassi altissimi
Il costo del denaro è troppo alto, il mercato immobiliare è fermo-lnkcoordinamentouniversitario.it

L’inflazione galoppante, dovuta al costo del denaro altissimo, in questo periodo ha fatto sì che chi aveva acceso un mutuo a tasso variabile per una casa si è ritrovato con rate praticamente triplicate e fa fatica a far quadrare il bilancio familiare; il senso di precarietà è alto, basta poco per far saltare tutto. Il mercato immobiliare ha avuto una battuta d’arresto perché avere un mutuo è difficile e oltretutto, con il costo del denaro così alto, gli interessi spaventano i compratori.

Ecco quanto costa comprare una casa oggi e quali sono le proiezioni del mercato immobiliare per il 2024

Abbiamo detto che il mercato immobiliare ha subito una battuta d’arresto dovuta al caro mutui, sembra infatti che siano calate del 12% le vendite nei primi mesi del 2023 e questo ci fa capire che la tendenza degli italiani sta cambiando, acquistare una casa è un rischio, in questo momento, veramente troppo alto. La Banca Centrale Europea ha aumentato il costo del denaro portandolo al 4,40% a fine anno 2023 contro l’1,45% del 2022. Questo ha fatto scendere il volume delle richieste di mutuo notevolmente, nonostante il bonus emesso dal Governo per gli under 36.

Il costo del denaro è troppo alto-calo delle compravendite immobiliari
Solo un taglio del costo del denaro potrebbe aiutare gli italiani ad acquistare casa-linkcoordinamentouniversitario.it

Bonus che quest’anno non è stato riconfermato, se non per le transazioni fatte a cavallo tra il 2023 e il 2024; questo conferma che sta cambiando la tendenza del mercato: le richieste di case da parte dei giovani sono notevolmente diminuite, questo significa che in generale gli italiani stanno rimandando l’acquisto o stanno optando per altre soluzioni di finanziamento o addirittura rinunciando.

Nelle grandi città il cohousing, specialmente tra i giovani è ormai la prassi.  Ma quanto sono aumentati i mutui? Per coloro che volessero un mutuo a tasso fisso le rate sono raddoppiate, per quelli che scelgono il tasso variabile, il costo cresce del 60% e oltre. Un mutuo di 200 mila euro per 25 anni, potrebbe arrivare ad una rata mensile di oltre 1.300 euro. Per coloro che stanno già pagando un mutuo, se hanno un tasso variabile, hanno avuto rincari del 70% mentre per il tasso fisso ovviamente non è cambiato nulla.

Per il 2024, gli analisti sostengono che solo un taglio del costo del denaro da parte della BCE potrebbe dare nuova vita al mercato immobiliare e speranza alle famiglie ma sappiamo che questo dipende da molti fattori; le banche forse, che tanto hanno beneficiato negli anni, potrebbero forse intervenire per sostenere lo sviluppo del Paese.

Impostazioni privacy