Modello ObisM, fondamentale per la pensione: non aspettare troppo per non perderla

Il modello ObisM è un documento fondamentale per la gestione della pensione: non aspettare troppo a scaricarlo e conservarlo con cura per evitare di perdere informazioni importanti e utili per le tue future operazioni finanziarie e amministrative.

modello ObisM
modello ObisM

Recentemente, l’INPS ha reso noto che tutti gli utenti interessati possono scaricare il modello ObisM, ovvero il certificato di pensione aggiornato al 2024, direttamente dal proprio account sul sito dell’istituto. Ma quali informazioni contiene questo certificato e a cosa serve? Vediamo nel dettaglio cosa è il modello ObisM e quali informazioni fornisce.

Modello ObisM, fondamentale per la pensione

Il certificato di pensione ObisM fornisce una serie di informazioni importanti per il pensionato. Tra queste, troviamo:

  • Importo lordo della pensione: l’utente può vedere l’importo lordo della pensione per il mese di gennaio, oltre all’importo della tredicesima, se prevista.
  • Trattenute fiscali: viene indicato l’importo delle trattenute fiscali applicate alla pensione.
  • Trattenuta giornaliera: per i casi previsti dalla legge, è riportato l’importo della trattenuta giornaliera da comunicare al datore di lavoro.
  • Incumulabilità dei redditi: per chi è andato in pensione con le quote 100/101/102, viene ricordata l’incumulabilità dei redditi da pensione con quelli da lavoro.
  • Cambio di domicilio: si ricorda agli utenti che hanno cambiato indirizzo l’obbligo di comunicare la nuova residenza o qualsiasi variazione del domicilio.
  • Erogazione della quattordicesima: indica quando verrà corrisposta la quattordicesima mensilità.
  • Scadenza dell’assegno ordinario di invalidità: per chi percepisce l’assegno ordinario di invalidità, viene riportata la scadenza di questo beneficio.

Inoltre, quest’anno il certificato include anche tutte le novità relative alle variazioni di calcolo per le pensioni minime, che vedono un incremento del 2,7%, e il taglio dell’Irpef al 23% per i redditi compresi tra i 18 e 28 mila euro.

Pensione bancomat
Pensione bancomat

Il certificato di pensione ObisM è un documento importante per i pensionati. Conservare una copia di questo certificato è fondamentale per avere un quadro chiaro del reddito percepito e delle trattenute effettuate. Inoltre, permette di sapere esattamente quando verranno corrisposte la tredicesima e la quattordicesima.

Questo documento è spesso richiesto da banche o istituti finanziari, soprattutto in caso di richiesta di finanziamenti o cessione del quinto della pensione. Presentando il modello ObisM, la banca o l’istituto finanziario può valutare la capacità del pensionato di sostenere il piano di rientro del finanziamento, accettando o meno la richiesta in base alle informazioni fornite.

Come scaricarlo

Per scaricare il modello ObisM, è sufficiente accedere al sito dell’INPS tramite le proprie credenziali Spid, Carta d’identità elettronica, Carta nazionale dei servizi o eIDAS. Una volta effettuato l’accesso, bisogna andare nella sezione “fascicolo previdenziale del cittadino” dove sarà possibile scaricare il certificato di pensione.

È importante notare che chi percepisce prestazioni di accompagnamento alla pensione, come l’Ape Sociale, non troveranno questo certificato, poiché tali prestazioni non sono considerate veri e propri trattamenti pensionistici.

Impostazioni privacy