Mantenere il cervello giovane: la ricetta della longevità cerebrale

Mantenere il cervello giovane anche con il passare degli anni non è impossibile: ecco la ricetta della longevità cerebrale.

Mantenere il cervello giovane
Mantenere il cervello giovane – Linkcoordinamentouniversitario

Quando si invecchia anche il cervello rallenta e inizia a perdere colpi, così come qualsiasi altra parte del corpo. Ci sono diversi modi però con cui contrastare l’invecchiamento cerebrale e mantenere il cervello giovane. Ecco cosa fare e come avere un cervello sempre attivo e svelto.

Mantenere il cervello giovane

Quella dei SuperAgers è una categoria che include gli anziani che hanno più di 80 anni e che hanno un cervello molto più giovane della loro età anagrafica. Un caso eccezionale ad esempio di questa categoria è Rita Levi Montalcini, neurobiologa premio Nobel per la letteratura, che a 101 anni continua a confermare la sua ferma lucidità e velocità di pensiero. I SuperAgers sono anche la prova che si può mantenere un cervello giovane anche nella vecchiaia, e che per riuscire in questo intento basta tenere la mente allenata.

Avere una mente reattiva fa avere una migliore qualità di vita e, considerando che l’età media si alza progressivamente, questo risultato è importantissimo da ottenere. Il nuovo Presidente della Società Italiana di Neurologia il professor Alessandro Padovani spiega che “il cervello ha la capacità di riarrangiare i contatti tra neurone e neurone fino all’ultimo istante di vita. E fino ad allora, è in grado di imparare nuove cose”. Infatti, quello che accade al cervello quando si invecchia, non consiste nella perdita di neuroni, ma ad una diminuzione delle connessioni tra di essi. Quindi, avere un cervello giovane anche da anziani si può eccome, basta tenerlo allenato sin dalla giovane età.

Ricetta della longevità cerebrale

Longevità cerebrale
Longevità cerebrale – Linkcoordinamentouniversitario

Il calo delle capacità cognitive inizia intorno ai 30 anni, ed è proprio a questa età che si deve iniziare a tenere il cervello attivo. Innanzitutto è importante lo stile di vita: serve seguire una buona alimentazione, dormire bene e farlo almeno per 8 ore ogni notte, avere una solida rete sociale e esporre il cervello a continui input. Una vita ricca di interessi intellettuali contribuisce a mantenere la mente attiva e flessibile, e in questo libri, cruciverba, film e giornali sono un aiuto considerevole. Quello che gli esperti suggeriscono a chi vuole raggiungere la longevità cerebrale è di coltivare i propri interessi in maniera costante e continuare a imparare cose nuove, a prescindere dall’età anagrafica che si ha.

Inoltre è essenziale mantenere anche il fisico attivo, facendo attività fisica regolarmente, possibilmente in compagnia. Non servono estenuanti sessioni di allenamento in palestra, ma basta una passeggiata! Cambiare il proprio stile di vita in favore di uno che stimoli sia il nostro fisico che il nostro cervello ci aiuterà quindi a mantenere la mente giovane anche quando gli anni avanzano, e questo è qualcosa che può fare chiunque, anche senza vincere alcun premio Nobel!

Impostazioni privacy