Invalidità 2024: nuova circolare INPS cambia le cose su importi e limiti reddito

Grosse novità per l’invalidità nel 2024: cambiano molte cose su importi e limiti di reddito. Ecco cosa ha comunicato l’INPS a riguardo.

Con l’arrivo del nuovo anno, l’INPS ha comunicato degli aggiornamenti sugli importi di invalidità e relativi limiti di reddito. Tutto è spiegato nella circolare INPS n.1 “Rinnovo delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e delle prestazioni di accompagnamento alla pensione per l’anno 2024”, allegato 2, pubblicata il 2 gennaio. La circolare spiega nel dettaglio tutte le rivalutazioni in arrivo e chi subirà cambiamenti.

Invalidità 2024, nuovi importi e limiti di reddito
Ecco i cambiamenti dall’INPS per l’invalidità nel 2024 su importi e limiti di reddito – Linkcoordinamentouniversitario.it

La rivalutazione in questione riguarda le pensioni e gli assegni a favore di cittadini mutilati, invalidi civili, ciechi e sordomuti civili. La base è la perequazione definitiva per il 2023 e la previsione di percentuale di variazione, che il primo gennaio è stata stabilita al +5.4%, escludendo conguagli da fare durante la perequazione per l’anno successivo. Rispetto agli importi del 2023 ci troviamo di fronte a un lieve aumento degli importi. Per rendere l’idea, la pensione di invalidità civile nel 2023 era di 333,33 euro al mese, con un limite di reddito di 19.461,12 euro.

Invalidità 2024, nuovi importi e limiti di reddito: tutti i dettagli

Le categorie che vedranno gli aumenti maggiori nelle pensioni sono i mutilati, gli invalidi ciechi totali, ciechi civili e sordomuti, che avranno un aumento dei limiti di reddito dell’8,6% rispetto al 2023. Per gli invalidi parziali e le indennità di frequenza, il limite di reddito per avere diritto all’assegno mensile è quello stabilito per la pensione sociale. Qui sotto trovate i valori riportati dalla circolare INPS. Per ulteriori dettagli basta andare sul sito dell’INPS e scaricare le tabelle degli importi di invalidità per il nuovo anno.

La tabella dei nuovi importi e limiti di reddito per l'invalidità 2024
Ecco i cambiamenti dall’INPS per l’invalidità nel 2024 su importi e limiti di reddito – Linkcoordinamentouniversitario.it
  • Pensione invalidità civili totali: 333,33 euro (limite di reddito di 19.461,12 euro);
  • Assegno mensile per invalidi civili parziali: 333,33 euro (limite di reddito di 5.725,46 euro);
  • Accompagnamento invalidi civili totali: 531,76 euro (nessun limite di reddito);
  • Indennità di frequenza minori di 18 anni: 333,33 euro (limite di reddito di 5.725,46 euro);
  • Pensione ciechi civili assoluti non ricoverati: 360, 48 euro (limite di reddito di 19.461,12 euro);
  • Pensione ciechi civili assoluti ricoverati: 333,33 euro (limite di reddito di 19.461,12 euro);
  • Pensione ciechi civili parziali: 333,33 euro (limite di reddito di 19.461,12 euro);
  • Accompagnamento ciechi civili assoluti: 978,50 euro (nessun limite di reddito);
  • Indennità speciale ciechi ventesimisti: 221,20 euro (nessun limite di reddito);
  • Assegno a vita ipovedenti gravi (decimisti): 247,40 euro (limite di reddito di 9.356,39 euro);
  • Pensione sordi: 333,33 euro (limite di reddito di 19.461,12 euro);
  • Indennità di comunicazione sordi: 263,19 euro (nessun limite di reddito);
  • Lavoratori con drepanocitosi o talassemia major: 598,61 euro (nessun limite di reddito).
Impostazioni privacy