Il puppy yoga è illegale in Italia: il trend del momento viene fermato dalla legge

Il puppy yoga è illegale in Italia: il nostro Paese ha vietato l’uso dei cuccioli nelle lezioni e ha stroncato sul nascere il trend del momento.

Puppy Yoga è illegale in Italia
Puppy Yoga è illegale in Italia – Linkcoordinamentouniversitario

Il puppy yoga è una pratica di allenamento che unisce lo yoga classico al gioco con cuccioli di cane, ed è in gran voga ovunque nel mondo, soprattutto tra i personaggi famosi. In Italia però è stato vietato ed è diventato illegale. Ecco perchè, l’avresti mai detto?

Il trend del momento

Quando si parla di trend del momento spesso lo si fa in riferimento a pratiche di gran moda oltreoceano che, grazie a giornali, TV e social network, raggiungono anche il vecchio Continente e iniziano a spopolare anche qui. La moda del puppy yoga non è affatto diversa, ed è proprio dall’America che arriva l’unione insolita ma quanto mai apprezzata tra giochi e coccole con gli amici a quattro zampe, e lo yoga.

Questa attività, ideale per chi ha bisogno di allentare lo stress e allontanare l’ansia cronica, è in grado di far tornare il sorriso anche a chi sta vivendo un periodo di depressione, perchè unisce lo sport al contatto con gli animali, che da tantissimi anni si usano anche a scopo terapeutico. Sorprende quindi la decisione del nostro Paese di vietare le lezioni di puppy yoga, ma il motivo in realtà è più che comprensibile.

Puppy yoga è illegale in Italia

Il divieto del Ministero
Il divieto del Ministero – Linkcoordinamentouniversitario

Il Ministero della Salute ha fatto sapere lo scorso 29 aprile, tramite una nota, che il puppy yoga è ufficialmente illegale in Italia, e ha spiegato il motivo dicendo che “gli interventi assistiti con animali non possono essere fatti con cuccioli ma solo con soggetti adulti, condizione necessaria per tutelare la loro salute e il loro benessere”. Prima ancora Giovanni Leonardi, il Capo Dipartimento One Health aveva stabilito che le sedute di yoga con i cani fanno parte delle attività di IAA, ossia degli Interventi Assistiti con Animali, e che pertanto ne devono seguire le linee guida.

Gli Interventi Assistiti con Animali infatti, non possono mai utilizzare cuccioli. Questa specifica viene dall’accordo Stato Regioni sugli Interventi Assistiti con Animali, e stabilisce che in questo tipo di pratiche si possono usare solamente animali adulti, per tutelare la loro salute e “il benessere degli animali oltre che la sicurezza dell’utenza”. Proprio per salvaguardare gli animali quindi, il puppy yoga è illegale in Italia, ma viene da chiedersi se non si potrebbe trovare una via di mezzo in cui si possa mantenere attiva la pratica senza così mettere a rischio la salute né degli umani né degli animali.

Impostazioni privacy