Il gioco delle differenze: sfida i tuoi amici a chi le trova per primo, non è facile

Le due foto presentano degli elementi che differiscono tra loro. Lo scopo del test è quello di trovarli tutti.

In mancanza di allenamento, la mente tende ad atrofizzarsi. Si tratta di un processo graduale, in grado di rallentare il ragionamento logico e i riflessi. Basta poco per evitare che ciò accada. Sul web ci sono tanti giochi disponibili. Sono rapidi, divertenti e stimolanti. Quello di oggi ruota attorno a due foto apparentemente identiche.

Il gioco delle differenze
Lo scopo è quello di trovare le quattro differenze tra le due foto – linkcoordinamentouniversitario.it

Lo scopo è quello di individuare tutte le differenze presenti. Bisognerà fare attenzione ai dettagli, senza farsi distrarre da elementi che non consentono di arrivare alla soluzione. Un modo per rendere la sfida ancora più speciale è quello di coinvolgere i propri amici.

Questo test metterà alla prova anche i giocatori più abili e attenti: ecco tutte le differenze

Nel gioco di oggi, ci sono due foto della stessa stanza. L’arredamento, curato in ogni dettaglio, è piuttosto tradizionale. Ci sono tanti elementi che possono portare fuori strada i giocatori. Si consiglia di analizzare ogni singola zona, senza perdere di vista l’obiettivo finale.

In totale, ci sono quattro differenze. Esse sono ben camuffate. Non basta uno sguardo superficiale per arrivare alla soluzione. Al contrario, in base al livello del proprio allenamento, possono volerci svariati minuti. I più temerari potranno dare vita a un torneo con gli amici o aggiungere un limite di tempo.

Soluzione

La soluzione del gioco, come anticipato, risiede nei dettagli. Le differenze si nascondono in piccoli particolari che, a un occhio poco attento, possono sfuggire. Si consiglia di partire dall’alto dell’immagine, per poi arrivare al basso. La zona centrale è quella più problematica perché densa di oggetti ed elementi di arredo.

La soluzione del gioco
Ecco quali sono tutte le differenze tra le due foto – linkcoordinamentouniversitario.it

Ecco dove si trovano le quattro differenze:

  1. La prima riguarda l’elaborato lampadario. Nella seconda immagine, infatti, manca il sostegno che lo tiene ancorato al soffitto. Si tratta di una sottilissima asta quasi impossibile da notare
  2. Un’altra differenza sta nella decorazione da muro, presente al lato della foto. L’intreccio di corde e nodi può ingannare l’occhio, ma l’elemento in questione risiede nel finissimo filo che lo sostiene
  3. I fiori al centro del tavolo sono in grado di attirare l’attenzione della maggior parte dei giocatori. In realtà, la differenza sta nella brocca laterale che, in una delle due foto, non presenta il manico
  4. L’ultimo elemento da cercare consiste nella gamba di una delle siede. Nella seconda foto è decisamente più corta e meno evidente
Impostazioni privacy