Gli USA scoprono un tesoro che cambierà gli equilibri mondiali: il pericolo è in agguato?

Gli USA scoprono un tesoro che cambierà per sempre gli equilibri mondiali. Il pericolo è veramente in agguato?

una scoperta USA
una scoperta USA

Nella grande sfida tra USA e Cina gli americani potrebbero aver fatto un passo decisivo. Quello scoperto negli Stati Uniti, potrebbe cambiare gli equilibri economici e geopolitici. Scopriamo di cosa si tratta.

Qual è il tesoro scoperto dagli Stati Uniti?

Al confine tra il Nevada e l’Oregon, potrebbe essere stato individuato uno dei depositi di litio più grandi del mondo. Questa scoperta non è soltanto un risultato sorprendente dal punto di vista geologico e scientifico. Se adeguatamente sfruttata, questa risorsa potrebbe rivitalizzare la corsa alla produzione di batterie elettriche e alle fonti di energia pulita negli Stati Uniti, consentendo loro di superare la Cina in questo settore in modo definitivo.

La nuova “Guerra Fredda” si sta svolgendo tra lo spazio e l’avanzamento scientifico, con ovvie implicazioni per l’economia mondiale e il controllo dei mercati. Il litio, le terre rare, il cobalto e il silicio sono elementi cruciali che influenzano gli assetti geopolitici dell’epoca contemporanea, poiché sono essenziali per la produzione di batterie di ultima generazione e semiconduttori.

La scoperta del giacimento

La scoperta del nuovo giacimento di litio negli Stati Uniti è stata annunciata dalla Lithium Americas Corporation, GNS Science e Oregon State University attraverso uno studio pubblicato il 31 agosto. Situato nella caldera McDermitt, il deposito si estende su oltre 45 km di lunghezza e quasi 35,5 km di larghezza.

Le stime indicano che potrebbe contenere tra le 20 e le 40 milioni di tonnellate di materia prima, cifre che superano le riserve di Cile e Australia, attualmente i principali Paesi estrattori e produttori di litio al mondo. Sebbene la competizione per la trasformazione sia principalmente contro Pechino, gli Stati Uniti devono anche confrontarsi con Santiago e Canberra per l’importazione di questo prezioso elemento.

Gli USA diventeranno il primo Paese produttore?

Le riserve di “oro bianco“, come viene definito dagli economisti il litio, non superano complessivamente i 10 milioni di tonnellate in Cile, mentre in Australia sono poco più di 6 milioni. Se le stime relative alla scoperta tra Oregon e Nevada dovessero essere confermate, gli Stati Uniti potrebbero emergere come il principale Paese produttore di litio.

Questa situazione potrebbe alterare gli equilibri globali e le dinamiche di mercato, con la possibilità di revisionare i prezzi, a vantaggio dei partner strategici degli Stati Uniti in termini di sicurezza energetica. E’ importante notare che ci vorranno molti anni prima che la risorsa venga effettivamente sfruttata e che l’intera filiera operi a pieno regime.

Cos’è il litio e perché è usato nelle batterie

Si tratta di un elemento chimico appartenente alla categoria dei metalli alcalini leggeri, caratterizzato dalla sua leggerezza e bassa densità. Il litio trova applicazioni in diversi settori, ma è principalmente noto per la produzione di batterie utilizzate in dispositivi elettronici come telefoni cellulari, smartphone, computer portatili, tablet, telecamere e videocamere. Questa tecnologia è anche presente nei veicoli ibridi ed elettrici, dove le batterie al litio sono preferite per la loro elevata densità energetica, leggerezza e capacità di supportare numerosi cicli di carica e scarica, raggiungendo la carica completa rapidamente.

Rispetto ad altre tecnologie che utilizzano materiali diversi, il litio è considerato più sostenibile poiché può essere riciclato con relativa facilità. E’ importante notare che l’estrazione e la trasformazione del litio non sono completamente eco-friendly, dato l’alto consumo energetico coinvolto nelle varie fasi del processo. Il continuo aumento della domanda e la produzione derivante dal nuovo giacimento negli Stati Uniti potrebbero quindi avere implicazioni negative sull’ambiente.

giacimento di litio
giacimento di litio

 

Rispetto ad altre tecnologie che sfruttano altri materiali e leghe, inoltre, il litio è più sostenibile. Può essere infatti riciclato con relativa facilità. La sua estrazione e la sua trasformazione non sono propriamente green, visto l’alto consumo energetico nelle varie fasi. Il costante aumento della domanda, e della produzione con il nuovo giacimento statunitense, potrebbe dunque non essere propriamente una buona notizia per l’ambiente.

Impostazioni privacy