Fedez ancora accuse, il chirurgo che ha operato il rapper confessa: patto violato subito

Fedez continua a far parlare di sé per via di alcuni retroscena sulla sua operazione di due anni fa. Ecco cosa è saltato fuori.

Sono trascorsi due anni da quando Fedez finì sotto i ferri per sottoporsi a quell’intervento chirurgico che gli avrebbe rimosso il tumore al pancreas. Un’operazione seguita dal professore Massimo Falcone, un celebre chirurgo che lavora al San Raffaele di Milano.

Fedez, la confessione del chirurgo
Fedez, la confessione del chirurgo – fonte Ansa – linkcoordinamentouniversitario.it

Per aver salva la vita, Fedez si è rivolto a uno dei massimi luminari nonché direttore del centro di ricerca dell’ospedale. Ed è proprio il medico che durante questi ultimi giorni ha rilasciato un’intervista ad un noto settimanale in cui ha rivelato dei retroscena di quell’operazioni che fece sul rapper.

Le parole del chirurgo di Fedez dopo l’operazione

Massimo Falcone, il dottore che all’epoca operò Fedez, ha rivelato che nello stesso periodo anche sua moglie, Nora Sartori, si trovava a vivere un periodo molto difficile. Anche a lei fu diagnosticato il medesimo male del rapper, anche se, a differenza del cantante, la moglie del chirurgo non è riuscita a uscirne lasciando per sempre questo mondo nel mese di maggio del 2023. Falcone ha rivelato che, fino alla fine, ha sperato che anche sua moglie potesse avere la stessa sorte di Fedez anche se, le cose non sono andate così.

Fedez, la confessione del chirurgo
Fedez, la confessione del chirurgo –  fonte Instagram @fedez – coordinamentouniversitario.it

Quindi il medico ha dovuto mettere da parte la sua disperazione e trasformarla in qualcosa che lo spingesse a fare sempre meglio “Ho capito che non si impara dai propri successi ma dagli insuccessi”. Lieto fine invece per Fedez in quanto il medico ha affermato che il suo era un tumore neuroendocrino meno aggressivo il cui diametro era come quello di un’arachide. Un male che fortunatamente è stato scoperto prima che fosse troppo tardi.

Tutto ciò è merito anche dello stesso rapper e di quell’ipocondria che da sempre lo accompagna. Infatti l’artista, ogni qualvolta accusa un malore seppur minimo, sceglie di chiedere il consulto di un medico. Infatti all’epoca il cantante aveva una tosse insistente, un malessere che lo ha spinto a sottoporsi a una tac.

Durante l’intervista, il dottore ha aggiunto un retroscena sull’operazione. Sembra infatti che insieme a Fedez avessero stretto un patto di riservatezza: non rivelare nulla fino al risultato dell’esame istologico. Ma è stato proprio il rapper a non rispettare il patto, che è durato solo 48 ore. Infatti, dopo due giorni ha deciso di fotografarsi e postare il tutto sui social.

Falcone ha parlato anche di Chiara Ferragni, dicendo che non ha lasciato solo Fedez nemmeno per un attimo. “Presente al suo fianco nella maniera giusta, lo incoraggiava. C’era un’empatia formale tra loro. Erano, anzi, sono una bella coppia. Spero che dopo questa crisi possano ritrovarsi più uniti di prima. Glielo auguro di cuore”, ha raccontato il chirurgo, che ha poi aggiunto che tiene ancora in cura Fedez, il quale ogni sei mesi si sottopone a un controllo.

Impostazioni privacy