Ecco il nuovo Codice Fiscale. Devi andare alle Poste

Grossa agevolazione per chi deve ritirare il codice fiscale: dal primo semestre di quest’anno il servizio verrà erogato dalle Poste.

Come annuncia ItaliaOggi, una delle novità più importanti del Piano triennale dell’Agenzia delle Entrate, prossimo ad essere presentato ai sindacati, include la possibilità di ottenere il rilascio del nuovo codice fiscale presso gli uffici di Poste Italiane. L’Agenzia ha infatti iniziato una partnership con il Ministero delle Imprese e del Made in Italy e con la nota società che si occupa a livello nazionale di servizi postali, bancari, finanziari, ecc.

 

Ritiro codice fiscale
Nuovo Codice Fiscale, al via le novità del Piano triennale dell’Agenzia delle Entrate – Ansa (linkcoordinamentouniversitario.it)

Una collaborazione che rientra nel progetto Polis al fine di rendere disponibili alcuni servizi di sportello. L’obiettivo è quello di semplificare le procedure rendendole agevoli per tutti, soprattutto per i cittadini che non risiedono vicino ad uno degli uffici dell’Agenzia delle Entrate. Oltre al ritiro del codice fiscale presso gli uffici postali, nel Piano sono previsti anche:

  • i servizi catastali di prossimità
  • i servizi digitali.

Rilascio Codice Fiscale ed altre novità: cosa cambia

Quest’anno, nei Comuni, nelle Comunità Montane e nelle Unioni di Comuni che aderiranno, funzioneranno gli “sportelli catastali di prossimità” dove saranno erogate visure catastali “personali” ai titolari di diritti reali registrati in catasto oppure a chi presenta una delega. In questo modo, i cittadini potranno accedere più facilmente alle visure senza ricorrere alle procedure online. Non solo: ciò comporterà anche un importante snellimento delle pratiche amministrative e contabili per gli enti locali.

Rilascio codice fiscale
Ritiro nuovo Codice Fiscale, dove è erogabile il servizio – Ansa (linkcoordinamentouniversitario.it)

L’Agenzia delle Entrate annuncia nel documento anche la sua adesione alla Piattaforma Notifiche Digitali (PND) fornita da PagoPA. Con questa decisione, viene consentito a cittadini ed imprese di usufruire di servizi web per accedere direttamente a qualsiasi atto, che sarà appositamente notificato mediante vari canali digitali, come App IO e PEC. Si tratta di agevolazioni per nulla trascurabili, in quanto così si rende sempre più semplice ed immediato l’utilizzo della digitalizzazione.

Il primo nuovo servizio che partirà durante i primi sei mesi del 2024, comunque, sarà quello riguardante il rilascio dei codici fiscali dei neonati. La procedura non presenterà particolari difficoltà: basterà che il genitore del bambino inserisca i dati richiesti del suo certificato di nascita. Quando l’Ufficio competente avrà completato il documento, si potrà visualizzare il codice fiscale del minore collegandosi al sito dell’Agenzia delle Entrate e accedendo all’apposita sezione.

Impostazioni privacy