Ecco il metodo che fa dimagrire di più: cosa fare per ottenere grandi risultati che siano duraturi

Il metodo per dimagrire davvero? Sicuramente non il digiuno: tutto quello che bisogna fare per perdere peso velocemente.

Quando si pensa a come si dovrebbe dimagrire si ha sempre l’idea che per riuscirci basti semplicemente smettere di mangiare. Se quest’affermazione è tecnicamente vera, bisogna però dire che non può essere applicata in maniera assoluta. Il digiuno, infatti, dev’essere sempre regolato e soprattutto controllato perché digiunare molto a lungo può provocare danni anche permanenti all’organismo.

metodo sicuro per dimagrire
Com’è la dieta che funziona davvero? – linkcoordinamentouniversitario.it.it

Inoltre, per quanto possa apparire paradossale, sul lungo periodo digiunare o mangiare pochissimo non fa altro che rallentare il metabolismo e quindi rendere ancora più difficile, lungo e faticoso il processo di dimagrimento.

Questo significa che per dimagrire davvero non si può soltanto interrompere o ridurre l’assunzione di cibo. Al contrario, bisognerà prima di tutto stabilire un programma di dimagrimento sensato che tenga in conto tutte le reali esigenze di un organismo in salute e poi bisogna essere in grado di rispettare il programma stesso.

Il metodo che fa dimagrire di più? La dieta sostenibile

L’unico modo per dimagrire davvero è innanzitutto riuscire a sostenere per parecchio tempo un regime alimentare ipocalorico. Un regime ipocalorico o, meglio ancora, in deficit calorico, è un regime alimentare che introduce nell’organismo meno energia di quella che l’organismo spende ogni giorno. In questo modo, per funzionare correttamente, l’organismo comincerà ad attingere alle riserve di grasso che ha accumulato e lo brucerà per sostenersi, innescando il processo di dimagrimento.

metodo sicuro per dimagrire
La dieta deve essere sostenibile – linkcoordinamentouniversitario.it.it

Le calorie apportate con la dieta dovranno essere anche associate a tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno. Questo significa che non si possono eliminare completamente dalla dieta alcuni nutrienti, come ad esempio i carboidrati, i grassi e gli zuccheri. Al contrario, anch’essi dovranno essere presenti nel nostro regime alimentare, anche se in quantità controllate.

Spesso abbandoniamo le diete per adeguarci a situazioni e necessità sociali come mangiare fuori con gli amici, partecipare a feste e festività e così via. Una dieta flessibile, che cioè sia facile da applicare anche in situazioni sociali variabili oppure che preveda dei giorni di “sgarro” è la migliore in assolto perché non impone di rinunciare completamente alla “compagnia alimentare” delle altre persone.

Infine la gestione della fame è un aspetto cardine per una dieta sostenibile: una dieta che ci porta ad avere sempre fame ci renderà nervosi e prima o poi ce la farà abbandonare. Valutiamo sempre delle valide alternative per i nostri spuntini bloccafame, ma che siano sempre leggeri, digeribili e soprattutto ipocalorici.

Impostazioni privacy