Dolorosa perdita nello sport italiano: lutto terribile, addio a una leggenda

Nello sport italiano un’altra perdita dolorosa, si è spenta una vera e propria leggenda che ha scritto la storia negli anni scorsi

Oreste Peccedi
Oreste Peccedi – Linkcooridnamentouniversitario.it

Il mondo dello sport italiano si ritrova ad affrontare un altro lutto. Sono tante le perdite affrontate negli ultimi tempi. Atleti che hanno scritto la storia, portando il loro esempio per le giovani generazioni che hanno intravisto dei veri e propri idoli e modelli da seguire.

In particolare, oggi si parla dello sci alpino, una disciplina degli sport invernali tra le più amate in Italia e che ha portato una serie di successi indimenticabili.

Uno degli artefici di questi successi è stato Oreste Peccedi, tra le personalità più influenti dello sci alpino italiano. Nel corso della sua carriera, dedicata interamente allo sport, è stato allenatore della cosiddetta ‘Valanga Azzurra’.

Il massimo splendore della sua carriera arrivò tra il 1968 e il 1976, quando allenò la Nazionale italiana che con i CT Jean Vuarnet prima e Mario Cotelli poi, arrivò a conquistare 48 vittorie in Coppa del Mondo, 5 coppe di cristalli generali e sei di specialità.

Senza dimenticare, ovviamente, le 12 medaglie tra Olimpiadi e Mondiali. Una serie di successi indimenticabili che catapultarono lo sci alpino italiano a essere un’eccellenza nel mondo degli sport invernali.

Lutto nello sport italiano: addio a Oreste Peccedi

Oreste Peccedi, dopo il ritiro dalla Nazionale, progettò la pista Stelvio per i Mondiali del 1985 a Bormio, la città in cui è nato, per quella che poi è diventata una delle piste più iconiche della Coppa del Mondo. Purtroppo, lo sport e più in generale l’Italia ha detto addio a Peccedi, che si è spento all’età di 84 anni.

Morte di Oreste Peccedi
Lutto nello sport italiano (ANSA) Linkcoordinamentouniversitario.it

E’ arrivato il cordoglio da parte della Federazione Italiana Sport Invernali, nella personalità del presidente Flavio Roda, e di tutto il Consiglio Federale, tutti i tecnici e gli atleti. Peccedi ha scritto la storia, tutti sanno che senza di lui il sci alpino italiano non sarebbe stato lo stesso e il suo impatto è stato troppo importante per passare in secondo piano.

Tra l’altro, Oreste Peccedi fino al 2015 ha deciso di gareggiare nella categoria masters. Un amore per lo sport non indifferente, che è da esempio per le nuove generazioni che vogliono intraprendere la carriera sportiva e più in generale che vorrebbero continuare anche dopo il ritiro. Alla famiglia Peccedi vanno le condoglianze della redazione di Linkcoordinamento.universitario.it per la drammatica perdita.

Impostazioni privacy