Creare un giardino zen fai da te: qualche consiglio e idea

Se anche tu vuoi arredare il tuo spazio esterno e creare un giardino zen fai da te, segui questi consigli e vedrai che risultato.

giardino-zen
giardino-zen

I giardini in stile zen sono ambienti rilassanti che aiutano la mente a tranquillizzarsi e a trovare pace. Per realizzare nel tuo giardino un’atmosfera zen devi seguire pochi semplici consigli di stile, prendi spunto da queste idee.

La pace orientale

Il giardino zen è un giardino in stile giapponese che ha come elementi base le rocce, l’acqua e le piante. Si tratta di un ambiente esterno rilassante e dove poter ritrovare la pace interiore in contatto con la natura. Inoltre, la presenza della sabbia o della ghiaia sottile arricchisce l’atmosfera e questi due elementi simboleggiano la vita che scorre e che muta costantemente. Infatti, è tipico dei giardini zen rastrellare la sabbia e disegnare dei motivi a onde, che rappresentano proprio i corsi d’acqua e il fluire del tempo.

Le rocce invece sono il simbolo della stabilità, mentre le piante lo sono dell’anima, poichè sono un elemento vivo, a differenza degli altri. Per ricreare nel tuo spazio esterno l’atmosfera tipica di un giardino zen avrai quindi bisogno di inserire tutti questi elementi e caratterizzarli come se ti trovassi in Giappone. Quindi, dai priorità a piante orientali come il bambù o il gingko biloba, ma se fai fatica a trovarle e piantarle, possono andar bene anche l’olmo o il ginepro. Infine, assicurati di mantenere sempre l’asimmetria, che simboleggia l’autenticità e la semplicità.

Creare un giardino zen

Elementi orientali zen
Elementi orientali zen – Linkcoordinamentouniversitario

Per iniziare a creare un giardino zen fai da te, scegli dove collocare gli elementi e le piante più grandi (una statua, una panchina, ecc.) prima degli altri, e poi in seguito assegna un posto agli elementi più piccoli. Le piante possono essere sia piantate a terra che messe in un vaso, l’importante è che questo abbia i colori della terra e non sia particolarmente sgargiante. Scegli piante basse con foglie di colore neutro, in modo che trasmettano serenità sin dal primo sguardo, ma soprattutto fai attenzione a non mettere fiori nel tuo giardino.

Riguardo l’acqua invece, se non hai modo di inserire un piccolo corso d’acqua, un laghetto o una cascatella nel tuo giardino, puoi simularla con la sabbia o la ghiaia da rastrellare a onde o a cerchi concentrici. Il rumore dell’acqua che scorre è molto rilassante, ma non tutti possono avere lo spazio per installarla e farla scorrere, quindi sono accettate anche piccoli angoli con la sabbia. Infine, assicurati di creare un percorso per attraversare il giardino che funga da passeggiata, sia per te che per i tuoi ospiti, che in questo modo potranno ammirare l’intero giardino in tutta la sua bellezza, e immergersi nella sua atmosfera zen.

Impostazioni privacy