Creare PDF con il tuo smartphone non è mai stato così facile: addio app finte e foto pessime

Con la novità di Google circa i PDF, la digitalizzazione dei documenti diventa finalmente un processo semplice, veloce e sicuro.

Trasformare i documenti cartacei in digitali è un processo che, fino a poco tempo fa, poteva sembrare una faccenda complessa e decisamente dispendiosa in termini di tempo e risorse. Agli inizi dell’era digitale era necessario uno scanner, mentre negli ultimi anni si sono diffuse diverse applicazioni in grado di trasformare una foto in un file PDF. La ricerca di applicazioni affidabili e il tentativo di ottenere scansioni di qualità decente non era però una questione da poco, dato che molte di queste app erano a pagamento o piuttosto scadenti.

come creare file pdf con il telefono
Creare file PDF con il solo aiuto dello smartphone sarà finalmente possibile e facile – linkcoordinamentouniversitario.it

Finalmente, sembra che Google stia lavorando a una soluzione molto più efficace, che promette di rendere la digitalizzazione dei documenti incredibilmente semplice. La novità arriva sotto forma di un aggiornamento dell’app File di Google, un’applicazione già molto apprezzata per la gestione dei file sui dispositivi Android.

Creare file PDF non sarà più un’impresa grazie alla nuova funzione di Google

Con questo aggiornamento, Google introduce una funzionalità di scanner che sfrutta al meglio le potenzialità della fotocamera dello smartphone per trasformare documenti fisici in PDF digitali con un semplice tocco. Il nuovo tasto “Scansione” sarà posizionato in modo strategico all’interno dell’interfaccia dell’app. Premendolo, l’utente vedrà aprirsi la fotocamera del dispositivo, che presenta due modalità di acquisizione: manuale e “cattura automatica”.

google introduce una funzione per creare file pdf
Google File offre tutti gli strumenti necessari per creare file PDF perfetti – linkcoordinamentouniversitario.it

Quest’ultima opzione si distingue per la capacità di ottimizzare il processo di scansione, consentendo all’app di accedere solo alle immagini scansionate e garantendo quindi privacy e sicurezza dei dati. Una volta acquisito il documento, l’app offre una serie di strumenti di editing per perfezionare il risultato finale prima della conversione in PDF, tra cui pulizia, ritaglio, rotazione e ovviamente la possibilità di rifare lo scatto.

L’altra grande notizia legata al nuovo scan PDF dell’app di File sta nella sua disponibilità su più dispositivi: benché inizialmente avvistata solo sui dispositivi Google Pixel, test interni hanno rivelato che l’aggiornamento sarà disponibile anche su altri modelli Android, come il Motorola Edge Plus 2023.

Questo aggiornamento giunge in un momento particolarmente propizio e si inserisce all’interno del processo di restyling dell’app File di Google. Recentemente è stata introdotta anche l’apprezzata funzione “Ricerca Intelligente”, che analizza i contenuti memorizzati per fornire risultati di ricerca accurati. La sinergia tra queste innovazioni potrebbe quindi presto migliorare l’app File, a un livello paragonabile a quello di Google Drive.

Impostazioni privacy