Cosa accade se non viene versato il mantenimento? Ecco cosa dice la legge

Che cosa succede quando non viene versato l’assegno di mantenimento ai figli? Una sentenza del tribunale chiarisce tutto.

Al termine di un rapporto coniugale ci sono una serie di obblighi che rimangono e che devono essere rispettati, in base a quanto stabilito dalla legge. Uno di questi riguarda il versamento dell’assegno di mantenimento per i figli.

Assegno mantenimento figli
Mancato versamento dell’assegno di mantenimento: cosa succede – Linkcoordinamentouniversitario.it

L’obbligo dell’assegno di mantenimento ricade sul genitore che si allontana dalla casa familiare e non porta con sé la prole. Sebbene il matrimonio sia finito e il rapporto coniugale sia definitivamente interrotto, gli obblighi genitoriali non cessano con il divorzio. Per questo motivo il coniuge che si allontana dalla prole dovrà comunque contribuire al loro mantenimento.

A tale proposito il giudice stabilisce qual è l’ammontare della somma di denaro da versare mensilmente in base alle reali disponibilità economiche del genitore. La regola dell’assegno di mantenimento vale sia per le coppie unite in matrimonio che per le coppie di fatto. Inoltre, l’obbligo di versare l’assegno sussiste anche per i figli nati fuori dal matrimonio. Che cosa succede in caso di mancato versamento dell’assegno di mantenimento?

Assegno di mantenimento ai figli: cosa succede in caso di mancato versamento

L’assegno di mantenimento può essere stabilito da un giudice tramite sentenza o concordato dalle parti con un verbale di separazione. In entrambi, i casi si tratta di un obbligo che ricade sul genitore che non porta con sé i figli al termine del rapporto coniugale.

versamento dell'assegno
Mancato versamento dell’assegno di mantenimento: cosa succede – Lincoordinamentouniversitario.it

Nel caso in cui il genitore obbligato a versare il mantenimento non rispetti tale obbligo c’è il rischio di subire un’azione esecutiva. In pratica, i figli hanno la possibilità di avviare un’azione esecutiva nei confronti del padre o della madre che non ha versato il denaro a loro dovuto.

In tal caso, il legale manderà al genitore inadempiente un sollecito di pagamento. Se dopo il sollecito il genitore continua a non versare le somme dovute, l’avvocato avrà la possibilità di pignorare una parte dello stipendio o del conto corrente bancario.

In pratica il genitore che non versa l’assegno di mantenimento ai figli riceve lo stesso trattamento di un qualsiasi debitore. Per questo motivo può anche intervenire un ufficiale giudiziario per pignorare i beni che si trovano nella casa del genitore o addirittura la sua abitazione.

Per procedere con l’azione esecutiva non è necessario rivolgersi ad un giudice, ma è sufficiente prendere il verbale di separazione consensuale o la sentenza di separazione giudiziale e intimare il genitore al pagamento.

Impostazioni privacy