Come capire se i ladri hanno preso di mira la tua casa? Attento a questi indizi intorno all’abitazione

Alcuni indizi da non sottovalutare possono farti capire se i ladri hanno preso di mira la tua casa: ecco quali sono. 

Essere derubati è il terrore di tutti e si prova sempre un po’ di ansia a lasciare la casa incustodita. Tornare a casa dopo una vacanza e trovare tutto in disordine, e accorgersi che mancano oggetti di valore, può essere un colpo davvero duro da digerire. 

Ladri: hanno preso di mira la tua casa?
I ladri hanno preso di mira casa tua? Ecco come scoprirlo – linkcoordinamentouniversitario.it

Eppure ci sono alcuni indizi che, se non sottovalutati, possono farci capire che i ladri hanno preso di mira la nostra abitazione. Facendo attenzione a questi dettagli si può evitare il fattaccio e quindi di essere vittime dei ladri.

Come capire se i ladri hanno preso di mira casa tua: gli indizi

Non tutti lo sanno ma i ladri quando hanno un obiettivo fanno una sorta di “sopralluogo” già qualche giorno prima di agire per capire la fattibilità del colpo e per essere sicuri di poter agire indisturbati. Non è inusuale che i ladri seguano le vittime, le fotografino, e addirittura provino ad entrare in casa. 

Ladri: come capire se hanno preso di mira la tua casa
Come capire se i ladri hanno preso di mira casa tua  – linkcoordinamentouniversitario.it

Ci sono quindi degli indizi che i ladri lasciano attorno all’appartamento che fanno capire se hanno preso di mira la casa: 

  1. Spazzatura esterna: se la spazzatura è aperta, evidentemente i ladri l’hanno controllata per capire un po’ le abitudini di chi abita la casa o per sottrarre dati importanti come coordinate bancarie o codici fiscali. Spesso possono essere stati topi o altri animali a rovistare nella spazzatura ma è in ogni caso un segnale da non sottovalutare. 
  2. Danni all’auto: se improvvisamente l’auto è senza benzina o le ruote sono inspiegabilmente a terra, è meglio chiamare immediatamente un vicino di casa o un amico. I malviventi possono usare metodi come questi per rallentare il rientro a casa e agire indisturbati.
  3. Problemi con la luce: se all’improvviso le lampade esterne non dovessero funzionare senza alcun motivo, i ladri potrebbero averle manomesse per poter creare degli angoli ciechi da cui entrare indisturbati.
  4. Volantini pubblicitari vecchi o rovinati: i ladri “riciclano” vecchi volantini anche rovinati per capire se c’è qualcuno in casa. Se la cassetta della posta non viene svuotata per più giorni, i ladri capiranno che in casa non c’è nessuno e potranno agire senza disturbo. Quindi, anche se si ci trova fuori casa, è sempre consigliato dare ad un amico o ad un parente le chiavi della cassetta della posta per poterla svuotare regolarmente. 
  5. Segni incomprensibili: se sul citofono o sul cancello appaiono segnali strani incomprensibili, potrebbe trattarsi di un codice usato dai ladri.
  6. Telefonate silenziose: ricevere telefonate, rispondere e non sentire niente non è sempre indice di errori di linea ma questa tecnica è anche usata dai malviventi per mappare gli orari di chi abita in casa.
  7. Serrature rotte: trovare serrature rotte, difettose o graffiate può essere il segno di manomissioni o tentativi di ingressi. 

I ladri studiano chi abita in casa e le loro abitudini. Diventa importante fare attenzione ai minimi dettagli per non diventare vittime dei malviventi. Inoltre, dotare la casa di un impianto anti intrusione o di un sistema di telecamere può essere un dissuasore per i malviventi. L’importante è non permettere loro di manometterli. Quindi è importante installare sistemi di sicurezza certificati con l’ausilio di professionisti, come può essere un Istituto di Vigilanza. In questo modo i ladri saranno scoraggiati dall’agire e non tenteranno nessun furto in quella casa.

Impostazioni privacy