Chi sono i prossimi Jannik Sinner? Alla scoperta di Cobolli, Nardi, Zeppieri e gli altri giovani italiani

Le nuove speranze del tennis azzurro. Ecco chi sono i giovani tennisti che potrebbero seguire le orme di Jannik Sinner.

Il tennis azzurro sta vivendo un momento particolarmente fortunato, almeno a livello maschile. Infatti la recente vittoria del tennista altoatesino Jannik Sinner agli Australian Open segna una successo atteso da ben 48 anni, dalla vittoria di Adriano Panatta sulla terra rossa degli Internazionali di Francia.

sinner nuovi tennisti italiani
Chi seguirà le orme di Jannik Sinner? – ANSA Foto –  linkcoordinamentouniversitario.it

I successi nel Grande Slam di Sinner e Panatta sono le uniche vittorie italiane in tornei così importanti in epoca Open, cioè dalla fine degli anni Sessanta. Oltre al tennista di San Candido, altri italiani occupano posizioni di spicco nella clsssifica ATP. Si tratta di Lorenzo Musetti, Matteo Arnaldi e Lorenzo Sonego, nomi noti e tutti entro le prime 50 posizioni in classifica. Ma chi sono invece le giovani leve alla ribalta in questo periodo?

I giovani tennisti italiani sulle orme di Sinner

Oltre i nomi citati ci sono anche altri giovani atleti che lasciano ben sperare in questo periodo particolarmente favorevole per i colori azzurri. Si parla di Flavio Cobolli nato a Firenze il 6 maggio 2002, ma cresciuto a Roma. Ha iniziato a giocare a tennis all’età di 4 anni e ha vinto il suo primo titolo juniores nel 2019. Nel 2020 è diventato professionista e ha iniziato a giocare nel circuito Challenger.

eredi di sinner
Tennis, chi sono le promesse italiane – linkcoordinamentouniversitario.it

Cobolli ha vinto il suo primo titolo Challenger in singolare nel 2021 e ha raggiunto il suo miglior ranking ATP di numero 76 il 29 gennaio 2024. Ha anche vinto due titoli Challenger in doppio. Il ragazzo è considerato uno dei migliori prospetti del tennis italiano. Ha un gioco potente e aggressivo che è adatto alla terra battuta, ma recentemente si è ben comportato anche sulle superfici  veloci degli Australian Open.

Altro prospetto molto interessante è Luca Nardi, nato a Pesaro il 6 agosto 2003. Il mancino ha iniziato a giocare a tennis all’età di 6 anni e ha vinto il suo primo titolo juniores nel 2019. Nel 2020 è diventato professionista e ha iniziato a giocare nel circuito Challenger.

Nardi ha vinto il suo primo titolo Challenger in singolare nel 2021 e ha raggiunto il suo miglior ranking ATP di numero 114 il 27 novembre 2023. Ha anche vinto tre titoli Challenger in doppio. Il marchigiano è considerato uno dei migliori prospetti del tennis italiano. A 14 anni fu uno dei più giovani di sempre a prendere punti nella classifica ATP.

Altra personalità da seguire è Giulio Zeppieri, nato a Roma il 7 dicembre 2001. È alto 183 cm e pesa 82 kg. È un mancino. Zeppieri ha iniziato a giocare a tennis all‘età di 6 anni e ha vinto il suo primo titolo juniores nel 2019. Nel 2020 è diventato professionista e ha iniziato a giocare nel circuito Challenger.

Nel 2022 ha vinto il suo primo titolo Challenger in singolare e ha raggiunto il suo miglior ranking ATP diventato il numero 110 il 29 gennaio 2024. Ha anche vinto due titoli Challenger in doppio. Dotato di un ottimo dritto è un altro talento della nuova generazione azzurra del tennis.

Impostazioni privacy