Chi paga davvero la cena a Quattro Ristoranti: non è come tutti pensano, verità agghiacciante

Se anche tu ami Quattro Ristoranti e non te ne perdi neanche una puntata, devi assolutamente sapere chi paga il conto alla fine

Alessandro Borghese è il conduttore di Quattro Ristoranti, programma che vuole trovare l’eccellenza nel campo della ristorazione in una precisa città scelta degli autori. Una volta recatosi sul posto, lo chef incontra i quattro proprietari dei locali prescelti e, di volta in volta, tutti vanno a cena nei ristoranti di tutti, dando poi i voti alla location, al menù, al servizio e al conto.

Chi paga la cena a Quattro Ristoranti
Ecco chi paga davvero la cena della puntata di Quattro Ristoranti: tutta la verità (linkcoordinamentouniversitario.it / ansafoto)

Una delle categorie più chiacchierate e dibattute è sempre quella del conto. Se, da un lato, farlo troppo alto viene giudicato in modo negativo poiché eccessivo rispetto ai piatti offerti, dall’altro lato farlo troppo basso è allo stesso modo visto male, poiché viene letto come un modo per accaparrarsi la benevolenza del giudice e degli altri commensali. Ecco però chi paga davvero il conto, durante queste puntate!

Quattro Ristoranti, chi paga alla fine? Non te l’aspettavi

Considerando che tutti e quattro i concorrenti vanno a cena nei ristoranti degli avversari per quattro sere di fila, concedendosi cene con i fiocchi utili a valutare la cucina nel complesso, la spesa finale di questa settimana di messa in gioco non è affatto leggera. In realtà, però, a svelare chi paga il conto è stato un ex concorrente della seconda edizione del programma, Roberto Mignini, titolare della Croisette di San Benedetto del Tronto.

Chi paga la cena a Quattro Ristoranti
Ecco chi paga davvero la cena della puntata di Quattro Ristoranti: tutta la verità (linkcoordinamentouniversitario.it / ansafoto)

A suo dire, infatti, sono i ristoratori protagonisti della sfida a pagare le cene, ognuno quella offerta dal proprio ristorante. Questa spesa, infatti, viene ripagata in pubblicità poiché, anche se il ristorante non vince, in ogni caso mettendosi in gioco guadagna un primo posto importante all’interno della straordinaria vetrina che è la televisione.

Sebbene qualche concorrente nella storia si sia lamentato dei giudizi troppo cattivi da parte degli avversari, che potrebbero mettere in cattiva luce il ristorante e fargli perdere clienti, in realtà Alessandro Borghese ha sempre una parola buona per tutti e, nonostante non manchi di sottolineare eventuali problematiche, sa mettere in luce i pregi di ogni locale. La cucina è infatti il suo regno e, sia da chef che da commensale, sa riconoscere quando è fatta bene e quando ne vale la pena e la spesa.

Impostazioni privacy