Carta del docente approvata anche per il 2024: come richiederla, a quanto ammonta e cosa non si può assolutamente comprare

La legge di Bilancio 2024 ha confermato la Carta del docente: cos’è, a quanto ammonta l’agevolazione e cosa si può e non si può comprare.

Dall’iniziativa del Ministero dell’Istruzione nasce la Carta Docenti che è una card elettronica studiata apposta per gli insegnanti. I docenti italiani, va detto, hanno veramente una grade capacità di adattarsi. Pur avendo pochi mezzi, per l’eterna crisi in cui versa la scuola in Italia, hanno sempre garantito presenza e professionalità.

La legge di Bilancio 2024 ha confermato la Carta del docente: cos'è, a quanto ammonta e cosa si può e non si può comprare.
La carta docenti è riconfermata: cosa si può acquistare e chi ne ha diritto-linkcoordinamentouniversitario.it

Nel tempo le loro mansioni sono aumentate ma i loro stipendi sono rimasti sempre gli stessi, i corsi di aggiornamento e, a volte anche gli ausili tecnici per i ragazzi, sono messi a disposizione da loro stessi e non, come dovrebbe essere, dall’istituzione scolastica. La card è stata ben accetta quindi in qualche modo ha dato loro la possibilità di accedere a servizi che devono essere inclusi e gratuiti per migliorare la loro preparazione.

Carta del Docente 2024: a quanto ammonta, chi ne usufruisce tra gli insegnanti e cosa si può comprare

La Carta Docenti è un buono spese di 500 euro da usare in due anni, per l’aggiornamento professionale di chi insegna. Anche nella Legge di Bilancio 2024 è stata confermata per l’anno scolastico 2024-2025. Il Bonus docenti del 2022-2023 è spendibile fino al 31 agosto 2024 mentre quello del 2023 è spendibile fino al 31 agosto del 2025. Si può utilizzare per comprare riviste, libri, biglietti per musei o teatro, per iscriversi a corsi di laurea o master universitari. Tutto ciò che può servire per un aggiornamento professionale.

Insegnanti e Bonus 2024-tutto quello che devi sapere
Quello che si può acquistare con la carta docenti 2024-linkcoordinamentouniversitario.it

Il bonus del 2024 per i docenti sarà attivo nel 2025, la misura è differita di un anno perché ci sono stati enormi ritardi nell’attivazione della piattaforma per richiedere l’accredito. Fortunatamente è stato esteso anche ai docenti precari ma solo per quelli con incarichi annuali scadenti ad agosto. Vediamo chi ne può usufruire in generale tra i docenti:

  • coloro che sono assunti in ruolo a tempo indeterminato nelle scuole statali sia a tempo pieno che part time;
  • coloro che hanno un contratto di supplenza annuale;
  • chi è nel periodo di formazione e prova per l’insegnamento;
  • coloro che sono stati dichiarati inidonei per motivi di salute; 
  • chi è assunto nelle scuole all’estero o militari.

Abbiamo già detto quello cosa si può comprare con la carta ma ci sono anche degli ausili che è vietato acquistare e sono lo smartphone o qualunque altro ausilio che serva per la comunicazione; toner, cartucce, stampanti o videocamere e fotocamere. La carta docenti è automaticamente assegnata a chi ne ha diritto ma per utilizzarla bisogna entrare nella piattaforma e, utilizzando le credenziali SPID o CIE creare i buoni da spendere

Impostazioni privacy