Bonus studenti: nel 2024 cambia tutto e gli importi sono molto più alti, tutte le novità

Nel 2024 sono ancora previsti alcuni bonus per gli studenti ma con importi più alti. Ecco quali sono le novità.

I bonus studenti sono agevolazioni e aiuti economici riconosciuti a coloro che studiano. Se gli studenti sono maggiorenni possono in autonomia presentare la domanda, se minorenni a richiedere il bonus sarà la famiglia.

Bonus studenti confermati nel 2024
Bonus studenti 2024: le novità (linkcoordinamentouniversitario.it)

A volte, però, si tratta di contributi o voucher erogati direttamente dai Comuni, Regioni, Province oppure dalle scuole o dalle università. I bonus sono di diverse tipologie in base alla scuola frequentata (dalla scuola materna all’università) e possono variare a seconda dell’ISEE o del reddito. Entro fine dicembre 2023 alcuni bonus cesseranno di esistere, tuttavia ne arriveranno dei nuovi. Ecco le nuove agevolazioni per gli studenti in arrivo nel 2024.

Bonus studenti: tanti soldi in più da gennaio

Dal 2024 i giovani non potranno più beneficiare del bonus cultura di 500 euro che andrà definitivamente in soffitta il 31 dicembre 2023. Si tratta del bonus erogato al compimento dei 18 anni attraverso la 18App.

Bonus studenti tra conferme e novità
Bonus studenti: tanti soldi in più da gennaio (linkcoordinamentouniversitario.it)

Infatti, le risorse destinate al bonus sono terminate e il governo non prevede altri finanziamenti. Chi si è già registrato potrà utilizzare i soldi rimanenti fino alla scadenza definitiva fissata al 30 aprile 2024. Tuttavia, questo bonus sarà sostituito con un altro simile, la Carta cultura giovani dall’importo di 500 euro e destinata ai nati nel 2005, ovvero a coloro che compiranno 18 anni nel 2024.

Ricordiamo, però, che le due misure sono diverse perché potranno beneficiare della Carta cultura giovani solo coloro che hanno un ISEE inferiore a 35mila euro. Invece, lo scopo della Carta sarà lo stesso del precedente: promuovere le attività culturali. Confermato l’Assegno Unico per i figli a carico. Il beneficio si estende fino ai 21 anni se i figli studiano o sono impegnati in altri percorsi formativi. Nel 2023 l’importo mensile può raggiungere i 182,20 euro per i minorenni e i 91,90 euro per i maggiorenni. Tra l’altro, questi ultimi possono anche ritirarlo in autonomia.

Confermato il limite ISEE di 16.215 euro, ma potrà beneficiarne anche chi supera tale soglia (pari a superiore a 43.240 euro). In tal caso però, l’importo diminuisce arrivando a 54,10 euro per i minorenni e 27 euro per i maggiorenni. In arrivo anche un bonus dedicato agli studenti più meritevoli che conseguono il diploma con il massimo dei voti anche senza la lode. Si tratta della Carta di merito dall’importo di 500 euro, a prescindere dall’ISEE familiare.

Altri bonus già previsti quest’anno ma che potrebbero essere prorogati anche nel 2024 sono:

  • le borse di studio destinate ai figli dei dipendenti pubblici che frequentano le scuole medie o le scuole superiori;
  • il bonus psicologico per gli universitari: partito in via sperimentale vuole fornire un supporto al benessere psicologico anche di questi studenti.
Impostazioni privacy