Bonus occhiali da vista e lenti a contatto: come ottenere il rimborso

Come ottenere il Bonus per l’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto? Ecco tutti i requisiti e la procedura da seguire. 

Sappiamo bene quanto sia importante conservare tutta la documentazione riguardo al pagamento sia di spese per le visite oculistiche che per l’acquisto di occhiali da vista. Infatti, se sì hanno a disposizione tutti i documenti, è possibile ottenere una sorta di bonus occhiali da vista o lenti a contatto.

Rimborso sulle spese di lenti a contatto e occhiali da vista
Bonus occhiali da vista: come funziona –  linkcoordinamentouniversitario.it

Ma in cosa consiste questa sorta di rimborso? In che modo ottenere un bonus dopo aver acquistato sia un paio di occhiali da vista che di lenti a contatto? Scopriamolo di seguito.

Come ottenere il rimborso per l’acquisto di occhiali e lenti a contatto

Sia gli occhiali da vista che le visite oculistiche, nel momento in cui vengono dichiarate nel modello 730, permettono di ottenere una detrazione del 19% sull’imposta lorda.

Rimborso sulle spese di lenti a contatto e occhiali da vista
Bonus occhiali da vista: come funziona – linkcoordinamentouniversitario.it

Altra cosa da sapere è che nel momento in cui si va ad aggiungere questa spesa nel modello 730, la norma stabilisce che la spesa sostenuta deve essere superiore a 129,11 euro.
Quindi, per eventuali spese sostenute nel 2023 per l’acquisto di occhiali da vista o visite oculiste, è possibile ottenere una detrazione fiscale del 19% sull’imposta IRPEF.

Questi costi comprendono anche le spese riguardo agli occhiali da vista oppure quelle per le visite oculistiche. È molto importante ricordare che per accedere a tale rimborso, bisogna avere effettuato un pagamento tracciabile, un obbligo introdotto a partire dal primo gennaio del 2020. Inoltre si può accedere alle detrazioni fiscali anche al momento dell’acquisto di prodotti dichiarati conformi alla normativa comunitaria. Si fa riferimento a prodotti come:

  • lenti oftalmiche correttive dei difetti visivi;
  • lenti a contatto;
  • montature per lenti correttive dei difetti visivi;
  • soluzioni per lenti a contatto;
  • occhiali premontati per presbiopia.

Tra le spese detraibili però non sono comprese quelle riguardo i metalli preziosi che possono essere aggiunti nella montatura. Se si ha intenzione di ottenere la detrazione per le visite oculistiche o per l’acquisto di occhiali vista, bisogna quindi compilare nel modo giusto il modello 730.

I costi per le visite oculistiche e quelle per gli occhiali da vista devono essere dichiarati nel quadro E sezione I. Nella colonna 2 invece si può indicare l’importo della spesa sostenuta sia per se stesso che per i familiari a carico. Per ottenere la detrazione, bisogna conservare con cura ogni documento tra cui anche la prescrizione medica. Invece, per quanto riguarda le visite oculistiche, bisogna conservare la fattura o la ricevuta fiscale oppure la ricevuta del ticket.

Impostazioni privacy